» Gli Idrolati: cosa sono, a cosa servono e come sceglierli 🌺

Ma buongiorno pupe 💛

Alle volte i titoli spoilereggiano un pò… non c’è l’effetto *surprise*! Il post di oggi nasce da una curiosità personale riguardo a dei prodotti che ho scoperto da poco, qualche mese per l’esattezza grazie alle recensioni su internet, che mi hanno spinta ad incrementarne la conoscenza per poterne parlare e, appena ne avrò l’occasione, per poterli provare!

Mi riferisco agli Idrolati (o più comunemente noti come acque aromatiche)… ne avete mai sentito parlare? Vi siete poste domande del tipo ≪a cosa servono≫≪come si usano≫ come la sottoscritta? Allora non perdetevi questo post! 🙂

Gli idrolati, anche conosciuti come “acque aromatiche” o “acque floreali“, sono distillati prodotti da determinati tipi di piante. La distillazione avviene utilizzando la pianta “fresca” (non essiccata nè polverizzata), seguendo uno specifico processo che ha lo scopo di produrre un’acqua aromatica che non alteri e conservi tutte le proprietà della pianta di origine.

La distillazione avviene in corrente di vapore e le piante utilizzate nel processo sono quelle officinali, cioè dotate di virtù benefiche e proprietà curative. Sono considerati un vero toccasana per la bellezza e la salute.

Foto presa dal web

In generale, dalla distillazione delle erbe officinali si ottengono gli Oli essenziali da un lato e gli Idrolati dall’altro. Quest’ultimi sono costituiti da composti idrosolubili, sono più delicati rispetto i primi e per questo possono essere applicati direttamente sulla pelle senza problemi.

Possono, quindi, essere utilizzati puri oppure, per sfruttare determinate proprietà di una o più piante, possono essere miscelati e combinati tra loro.

QUALI IDROLATI ESISTONO CHE SONO PIU’ UTILIZZATI ED EFFICACI?

Esistono numeri tipi di idrolati. Tra i più diffusi vi sono l’Idrolato di Rosa (meglio conosciuto come Acqua di Rose), Idrolato di Rosmarino, Idrolato di Salvia e Idrolato di Amamelide.

Tra quelli più efficaci, invece, troviamo l’Idrolato di Melissa, Achillea, Malva Rosa, Fiori d’Arancio, Lavanda, Cipresso, Alloro e Elicriso.

QUALI SONO LE PROPRIETA’?

Le proprietà benefiche attribuite agli Idrolati variano a seconda della pianta di origine. Eccone qualche esempio dal quale potete farne tesoro grazie all’uso della tabella riepilogativa sotto 😉

Idrolato di Lavanda: pelli miste, sensibili ed impure.

Dalle proprietà calmanti per la pelle e rilassanti per lo spirito, è ottimo per disinfettare le pelli problematiche ed impure, ma al contempo sensibili e delicate. E’ ottimo utilizzato come tonico viso o come olio per il corpo.

Idrolato di Rosa: pelli mature e secche.

Dalle proprietà addolcenti, anche questo è particolarmente indicato come tonico viso.

Idrolato di Camomilla: pelle molto sensibile.

Dalle proprietà addolcenti ed estremamente lenitive, è ottimo anche per il contorno occhi perchè rinfresca, decongestiona e risveglia lo sguardo. In estate lo si può utilizzare come doposole per il viso.

Idrolato di Salvia: pelle acneica o grassa.

Dalle proprietà astringenti, purificanti e disinfettanti. Aiuta a mantenere la pelle pulita ed i pori disinfettati, prevenendo nuove imperfezioni e riducendo quelle già presenti. Può essere impiegato anche per contrastare l’herpes.

Idrolato di Hamamelis: pelli miste e grasse.

E’ il più astringente di tutti gli idrolati ed è, quindi, l’ideale per ridurre i pori dilatati e i punti neri.

Idrolato di Fiori d’Arancio: pelle e capelli secchi.

Dalle proprietà illuminanti ed idratanti.

Tabella_idrolati

COME SI UTILIZZANO?

Foto presa dal web

Innanzitutto, prima di procedere all’uso di un idrolato, è opportuno verificare la presenza di eventuali allergie alle piante di origine prima di procedere all’applicazione su pelle e capelli. Verificato ciò, non esistono particolari controindicazioni.

Molto spesso vengono impiegati in creme, maschere, oli, tonici, impacchi fai da te e rimedi naturali per pelle e capelli. L’uso più frequente è sicuramente sottoforma di tonico viso per rimuovere le impurità e per rinfrescare la pelle.


Quindi è importante scegliere l’Idrolato giusto in base alle proprie esigenze e al proprio tipo di pelle 🙂

Mi sembrano davvero dei buoni prodotti e delle buone alternative ai loro simili industriali. E, inoltre, sono totalmente naturali! Penso che siano reperibili presso le erboristerie o negli shop bio online ed hanno un prezzo che varia dai 3 ai 4 € circa.

E voi che mi dite? Avete avuto esperienze con qualcuno di questi? Cosa ne pensate? Io sicuramente non mi farò scappare l’occasione di provarne qualcuno perchè mi incuriosiscono molto 😀 e mentre scrivevo quest’articolo mi è venuta in mente un’ideuzza ihihih non fatevi scappare la novità e restate aggiornate!

Un bacio e… see you next time babies 💋

Firma7

*Fonti dalle quali ho tratto l’articolo*

http://specchioedintorni.it/rimedi-naturali/2014/01/18/cosa-sono-idrolati-come-si-usano-proprieta-acque-aromatiche_6029

http://www.primobio.it/idrolati-qual-e-il-migliore-per-la-tua-pelle/

55 commenti su “» Gli Idrolati: cosa sono, a cosa servono e come sceglierli 🌺

  1. […] torniamo a parlare di Idrolati {articolo descrittivo qui}, ma nello specifico dell’idrolato di Achillea. Quante di voi hanno sentito nominare questa […]

    Mi piace

  2. […] il nostro percorso mensile alla scoperta di nuovi idrolati {link all’articolo descrittivo} parlando quest’oggi dell’idrolato di […]

    Mi piace

  3. […] giunto nuovamente il momento di parlare di idrolati [*click*] e, in particolare, quello di oggi credo sia abbastanza noto e sfruttato da molte di voi: […]

    Mi piace

  4. […] con gli appuntamenti mensili, oggi è il turno degli idrolati e, in particolare, vorrei soffermarmi sull’idrolato di […]

    Mi piace

  5. […] all’appuntamento mensile con la rubrica sugli idrolati. Quello di questo mese ha come protagonista […]

    Mi piace

  6. Mammu ha detto:

    Interessante, mi hai fatto scoprire qualcosa di nuovo ed ora voglio provari tutti 😀

    Liked by 1 persona

  7. […] modo, the blog must go on e procedono gli articoli delle rubriche mensili. Per la categoria degli idrolati il protagonista di oggi sarà l’idrolato di Rosa […]

    Mi piace

  8. […] giunto il momento dell’appuntamento mensile con i nostri distillati preferiti: gli idrolati (clicca sopra per saperne un pò di più). E questo mese il protagonista sarà uno dei più […]

    Mi piace

  9. […] con la rubrica mensile sugli Idrolati, prodotti cosmetici sempre più in continua diffusione. Il protagonista del mese di Gennaio è […]

    Mi piace

  10. […] bentornate all’appuntamento mensile della rubrica sugli idrolati :p potete cliccarci sopra per venire rimandate all’articolo di approfondimento degli […]

    Mi piace

  11. […] oggi manca un mese esatto al Natale! 😀 e il mese scorso vi ho parlato di cosa fossero gli idrolati (trovate l’articolo cliccandoci sù), illustrando le caratteristiche di ciascuno per capire […]

    Mi piace

  12. danavanni ha detto:

    Ho appena ordinato un idrolato di Biofficina Toscana e CERCAVO PROPRIO QUESTO TIPO DI POST. Ti adoro ^^

    Liked by 1 persona

  13. […] scorsa vi ho proposto l’articolo riguardante gli Idrolati (che ritrovate cliccandoci sopra) riportando cosa sono, a cosa servono e come si utilizzano che, […]

    Mi piace

  14. Mi piace un tot! ha detto:

    Io adoro quello alla rosa… Lo uso spessissimo e mi ci farei il bagno! 😁

    Liked by 1 persona

  15. annamariastaiti ha detto:

    Ciao Alessia! Ti ho nominata per il Tag La musica della vita, spero ti faccia piacere 🙂

    Liked by 1 persona

  16. Ho utilizzato qualcosa del genere anni fa, era de L’erbolario, ma non ne sapevo molto e l’ho confuso con una normale acqua profumata.

    Liked by 1 persona

  17. maiarecensioni ha detto:

    Molto interessate 🙂
    Un bacione maia

    Liked by 1 persona

  18. Laura ha detto:

    Io adoro questi prodotti, grazie Alessia, il tuo post e’ molto interessante, baci cara, ❤

    Liked by 1 persona

  19. Alessia F.y.S ha detto:

    Non conoscevo gli idrolati, ma dopo questo articolo penso proprio che proverò qualcosa, dato che la mia pelle è molto particolare, più uso prodotti naturali e meglio è!
    Grazie per avermi fatto scoprire questo tipo di prodotto! 😀

    Liked by 1 persona

  20. Ma quante ne sai????
    Accidenti… grazie x questw info… fa oggi solo salvia e hamamelis…. attenta ale… qui fra un po se nn la smetti mi fai iniziare a spignattare… ed io proprio n voglio arrivare a ste cose… certo è che un detergente che pulisca x bene nn mi dispiacerebbe.. anche se al momento ho già il top x il mio viso.
    Grazie cmq

    Liked by 1 persona

  21. Ovviamente non conoscevo tutti questi dettagli! Io uso l’acqua aromatica alla lavanda, ma non troppo spesso… La uso solo per il viso perchè (come scritto, almeno questa la sapevo!), la rende morbida 😀 grazie mille, come sempre utilissima!

    Liked by 1 persona

  22. Io ne posseggo diversi, considerando i miei vari problemi di pelle, ed alcuni come salvia ed hamamelis sono validi aiuti.

    Liked by 1 persona

  23. Alessandra Makeup ha detto:

    Ciao cara, non ho mai provato un idrolato, ma dopo questo post sicuramente sono molto incuriosita da quelli astringenti =) bravissima ottima recensione, baci

    Liked by 1 persona

  24. #DIY ITALIA ha detto:

    Ottima spiegazione. Io non avevo idea di cosa fossero 😀

    Liked by 1 persona

  25. labetty87 ha detto:

    Io ho appena preso quello alla camomilla 🙂

    Liked by 1 persona

  26. mrspaltrow ha detto:

    Ne sai sempre una più del diavolo!:-)

    Liked by 1 persona

Lascia il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...