» [ TAG ] Espressioni dialettali

Salve bellissime ♡

Sono molto felice di essere stata nominata per partecipare a questo divertentissimo tag 😀 e ringrazio Veronica di Rock’n’bio per questo! ^^

Ci sono dei dialetti davvero simpatici nel nostro paese e questo tag ci dà la possibilità di ampliare il nostro spettro di conoscenze riguardo i modi di dire nazionali.

Queste le regole:

  • Citare l’ideatore del tag Bloodyivy e da chi siete stati nominati
  • Raccontare delle vostre 4 espressioni dialettali più usate o preferite
  • Nominare qualche blog (anche solo uno), perché è una cortesia che si fa a qualche blogger. Avvertirli.

Vediamo quali sono i primi quattro che mi vengono in mente, da buona Palermitana. Siamo creativi e rozzi allo stesso tempo 😄

#1 « U cirivieddu ti siebbi pi spartiriti l’aricchi? »

Traduzione ⇒ { Ma il cervello ti serve per dividere le orecchie? }. Espressione utilizzata per semi-offendere l’interlocutore, prendendolo indirettamente per scemo 😂 della serie che ha il cervello ma non lo usa, non riflette quando pensa o dice stupidaggini, è come se fosse posto in testa al solo scopo di tenere divise le orecchie.

#2 « Semu ricchi e nuddu ù sapi »

Traduzione ⇒ { Siamo ricchi ma non lo sa nessuno! }. Espressione utilizzata quando, dinanzi all’ennesimo colpo basso ricevuto dalla vita, all’ennesima delusione o all’ennesima botta di sfiga, si allude alla propria situazione economica e/o sociale che, nella fattispecie, appare disastrata a livello tale da affermare di essere ricchi ma non in senso economico, bensì di pensieri e preoccupazioni. E’ un’espressione utilizzata nello sconforto, anche ironico.

#3 « Picchì un ti tagghi ru euro i capiddi? »

Traduzione ⇒ { Perchè non te li tagli 2 € di capelli? }. Espressione che anch’io utilizzo molto quando vedo una persona dai capelli folti e scombinati. E’ un invito ad andare dal parrucchiere/barbiere a sistemare la chioma e contemporaneamente una domanda per cercare di capire il perchè di tale trascuramento. Della serie “ma ti vergogni a tagliarteli, a sistemarteli giusto un pò?” e si misura la necessità di sistemare i capelli in termini monetari (và, bastano 2 euro e staresti meglio) 😀

Molto spesso, per mettere in evidenza un taglio venuto male o improponibile a vedersi, si chiede « Ma ti sciarriasti cu vairbieri? » ossia ma ti sei litigato col barbiere?

#4 « Ti rugnu na timpulata ca pi daritinni n’avutra te bbieniri a ciccari »

Traduzione ⇒ { Ti dò uno schiaffo che per dartene un altro ti devo venire a cercare }. Espressione minacciosa che si utilizza quando si litiga o si battibecca con qualcuno. Della serie “se non la smetti subito, ti do uno schiaffo così forte che ti faccio volare così lontano da qui che se te ne volessi dare un secondo devo venire a cercarti ovunque tu sia”. L’adoro 😂 io che quando mi arrabbio divento camionista mode-on, dico anche « ti rugnu na timpulata cu rituoirno a mano arriviersa », ossia prima ti do uno schiaffo normale, col palmo, e dopo te lo do anche al contrario, col dorso della mano “mano arriviersa = girata”.

Saremo grezzi quando parliamo in dialetto ma è la nostra lingua e poco possiamo farci. Certuni sono volgari perchè sono tali come persone, ma mi diverto un sacco quando mi capita di ascoltare i nostri modi di dire.

A mia volta taggo: Taste of makeupOrganic tales of beauty and health, My beauty momentsNaturalmente Alma

Kiss e buona domenica 💋 Seguimi anche su:

GOOGLE+: Alessia_ILoveCapelliRicci

BLOGLOVIN’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤ 

INSTAGRAM: alessia_ilovecapelliricci_blogFirma10

15 commenti su “» [ TAG ] Espressioni dialettali

  1. biocometiamo ha detto:

    La #1 è la mia espressione preferita! 😀 😀 La conoscevo nella versione napoletana (courtesy di alcuni amici) e la prima volta che l’ho sentita, ho pensato fosse una genialata che rendeva perfettamente il concetto. “Ten a capa pa sparti’ i rrrecchie” vince su tutto. 😀 😀 Ora cercherò di impararla anche nel tuo dialetto. PS: Alle mie frasi dialettali penserò rientrata in Italia, perché adesso ho in testa un mix di giapponese e inglese che fagocita con particolare successo l’italiano (povera me).

    Liked by 1 persona

  2. Bellissimo il vostro dialetto xD il mio è ancora più grezzo e l’unica frase “pulita” che mi viene in mente è “ma cu t’imbuttàu?!” =ma chi te lo ha fatto fare?! 😀 :*

    Liked by 1 persona

  3. Temptation Beauty ha detto:

    Uhauahhahahauah non le avevo mai sentite, fantastiche 😍

    Liked by 1 persona

  4. Laura ha detto:

    Che forti che sono, mi hai fatto sorridere, bravissima cara, buona domenica sera, ❤

    Liked by 1 persona

  5. rocknbioblog ha detto:

    quella del parrucchiere si utilizza anche a roma, idem quella del cervello con le orecchie xD però lo ammetto che la traduzione serve perché non lo capisco leggendolo ahaha

    Liked by 1 persona

Lascia il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...