⚠ Johnson&Johnson accusata per talco cancerogeno! ⚠

Bentornate fanciulle ♡

Quello di oggi è un articolo extra che ho deciso di pubblicare per condividere con voi una notizia sentita ieri sera al telegiornale in merito ad un prodotto della famosa azienda Johnson&Johnson.

johnson.jpg

Tutti conosciamo i loro prodotti perchè sono certa che, per chi ormai sia passata al bio o quantomeno a prodotti con buon INCI, almeno una volta ci sia capitato di utilizzarne qualcuno: il famigerato olio (specie per incrementare l’abbronzatura in estate), lo shampoo suggerito a grandi e piccini o semplicemente il talco… ecco, quest’ultimo prodotto, in America, ha portato alla morte Jackie Fox, donna di colore di 62 anni deceduta a causa di un tumore alle ovaie attribuito all’uso prolungato (per ben 35 anni) di Baby Powder e Shower to Shower.

La compagnia è stata riconosciuta colpevole di aver mentito ai consumatori e alle autorità di controllo e di non averli informati che i suoi articoli a base di talco potevano provocare un tumore, pur essendone a conoscenza dal 1980. Per questo triste avvenimento e per altre 1200 cause che accusato la compagnia del medesimo errore, la Johnson&Johnson dovrà risarcire 72 milioni di dollari alla famiglia Fox.

Ora, evitando di addentrarci nei meandri della faccenda che richiede sicuramente elevate conoscenze medico-legali per accertare tutto questo e non poche conoscenze sulla composizione chimica di questi prodotti, invito semplicemente tutti e tutte voi a porre maggiore attenzione ai prodotti che acquistate.

Non voglio obbligare nessuno ma vorrei riferirmi maggiormente a chi ancora se ne frega delle composizioni dei prodotti, a coloro che ci stanno attenti a convenienza dicendo vabbè, sto attenta ai prodotti per i capelli ma per il viso e per il corpo non ci bado più di tanto, a coloro che affermano passo al bio ma per quanto riguarda il make up non ci penso proprio ad abbandonare i miei fedeli marchi: la correlazione tra ingredienti inseriti in un prodotto ed effetti sul nostro corpo (a livello superficiale o più interno) esiste e finchè questi ultimi non si manifestano siamo evidentemente fortunati, ma badate ad avere più cura di voi stessi e di fare acquisti consapevoli.

Questa compagnia produce prodotti per i bambini dalle formulazioni allucinanti: gli oli che andrebbero spalmati sui piccini dopo il bagnetto sono composti dal 90% di paraffina (derivata del petrolio), il talco (che per i suoi usi và a contatto anche con le parti intime) a quanto pare possiede sostanze cancerogene e lo shampoo è ricco di petrolati, siliconi, parabeni e quant’altro. 

Non è difficile distinguere gli ingredienti innocui da quelli potenzialmente dannosi. Non bisogna spendere grandi cifre per avere prodotti di buona qualità. La differenza sta nella consapevolezza di ciascuno di noi e nella voglia di impegnarci per cambiare in meglio, diventando un esempio per tutti gli altri. La conoscenza cambia il mondo!

Non fatevi illudere da un prodotto solo perchè presenta belle confezioni e perchè gode di fama mondiale di essere effettivamente buono ed efficace.

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

Riflettete amici e amiche 🙂 e non pagate per morire. Prevenire è meglio che curare.Firma11

54 commenti su “⚠ Johnson&Johnson accusata per talco cancerogeno! ⚠

  1. laragazzadalrossettoberry ha detto:

    Che cose allucinanti! Guarda, io ormai parto prevenuta verso tutte le grandi marche: “sei famosa? allora hai qualcosa che non va!” So che il mio ragionamento non è logico, ma nel 99% dei casi è sempre così. Ma queste aziende non si vergognano? O almeno, non si sentono un pochino in colpa per le schifezze che mettono nei loro prodotti?

    Liked by 1 persona

  2. Ho letto Ale e sai che qualcosa l’avevo odorato in alcuni post di recensioni beauty, ma non pensavo che il pericolo potesse arrivare a questi livelli.
    Penso a chi si è perennemente imbrattato di olio J. e al mio bimbo che dopo il bagnetto ungevo con il dolci sogni. Ho i brividi!

    Liked by 1 persona

    • Ciao fra, è vergognoso: il fatto che possa esistere realmente una correlazione tra prodotti J&J e cancro è tutta una cosa da approfondire, ma il problema è che l’azienda aveva gli scheletri nell’armadio e tali sono rimasti… E’ importante riuscire a “sgomitare” tra la massa di prodotti (cosmetici, cibo, ecc.) riuscendo a individuare quelli migliori, perchè molte aziende se ne fregano dei consumatori e della loro sicurezza e questi sono i risultati. Per fortuna il mercato oggi offre una vasta scelta con aziende che, seppur più piccole, sono più serie e con maggiore attenzione al cliente perchè andrebbe a scapito loro una presa in giro nei nostri confronti.
      Come ti capisco :/ io d’estate mi spalmavo d’olio, ero pronta per friggere! Ringrazio il cielo di non essermi beccata nulla alla pelle (a parte qualche neo e la vitiliggine ai lati della bocca -.-).

      Liked by 1 persona

  3. dominella86 ha detto:

    Pensare che anni fa li si usava come fossero i migliori. Fortuna che è arrivata l’informazione. Grazie per l’articolo. 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Confronto* -.- mannaggia al t9, non so come correggere il commento dal cellulare D:

    Liked by 1 persona

  5. Io ho condiviso la notizia ieri senza esprimermi più di tanto. Vorrei aspettare e vedere se la situazione si evolve e se esce qualcos’altro… Perché sì,ci sono ingredienti potenzialmente nocivi e bisogna informarsi ed essere consapevoli di ciò che si usa. La pelle assimila le robe,le nostre cellule hanno membrane semipermeabili…però un cancro è una cosa grossa.ci sono meccanismi complessi che si innescano quando una cellula impazzisce e non credo sia solo colpa di fattori esterni.credo sia un insieme di fattori quali la predisposizione,l’uso prolungato di sostanze cancerogene e molto altro ancora. È un pò come dire che se io uso tutti i giorni a vita un tipo di carta igienica, se mi viene il cancro al colon è colpa di quella carta igienica…e no. Comunque hai fatto bene a scrivere l’articolo u.u un confronti serio è sempre utile

    Liked by 1 persona

    • Certo certo, bisognerebbe andare a fondo! Però 35 anni non sono pochi di utilizzo continuo di un prodotto, magari il loro talco avrà delle microparticelle dannose “volatili” che daje oggi e daje domani avranno partecipato a questo brutto avvenimento. Penso che ci sia un fondo di verità, altrimenti la compagnia non sarebbe stata accusata e multata di una cifra così importante (:

      Mi piace

  6. rocknbioblog ha detto:

    basta non fare i talebani dell ecobio e poi va tutto bene 🙂

    Liked by 1 persona

  7. wonderbaba ha detto:

    Ti ringrazio per questo post, per questa informazione e spero che sia di aiuto e di ispirazione per chi ancora fa fatica ad abbandonare questo tipo di prodotti. Soprattutto grazie a te e a chi come te da ottimi suggerimenti per validissimi prodotti nuovi, bio e naturali. 🙂

    Liked by 1 persona

  8. luciabeautyblog ha detto:

    Circa 3 anni fa ho utilizzato un olio dopo doccia quello che vendono per i bambini, bene, fatto sta che dopo due settimane circa ho sentito dire che i prodotti Johnson sono cancerogeni e pieni di schifezze ho interrotto il suo utilizzo e l’ho buttato! Pazzesco come ci rifilano prodotti “bio” e in realtà non lo siano! Ovviamente l’attenzione spetta anche a noi consumatori, ma noi stiamo molto alla fiducia di queste aziende! Davvero allibita!

    Liked by 1 persona

  9. Laura ha detto:

    Mannaggia, oltretutto e’ un prodotto per bambini, hai fatto bene a postare questo articolo, bravissima, baci cara, buona serata e grazie, ❤

    Liked by 1 persona

  10. jesslan ha detto:

    Ci sarebbe da fare un discorso molto più ampio secondo me…”non pagate per morire” è un po’ eccessivo da dire secondo me. Si è detto che pure la carne è cancerogena, eppure la maggior parte della gente continua a comprarla e mangiarla. Idem per un sacco di altre cose.
    Detto ciò avevo già sentito un discorso simile su J&J e infatti non ho mai comprato loro prodotti, tendo per quanto possibile a utilizzare marchi con un buon elenco di ingredienti e a evitare la paraffina, ma per esempio amo gli ombretti Sleek, che contengono paraffina e li uso comunque perché mi piacciono. Mi fanno ridere soprattutto quelle che vogliono tutto assolutamente bio e poi fumano.

    Liked by 1 persona

    • Hai ragione pure tu. Oppure che inquinano l’ambiente. Il “non pagate per morire” è generico, non solo rivolto al prodotto cosmetico… Può essere riferito anche agli stessi fumatori; sicuramente loro sì che pagano per ridurre le possibilità di una vita un pò più lunga e sana. Io non critico nessuno, ho esposto il fatto dal mio punto di vista… Secondo me chi decide di usare buoni prodotti estende questa idea un pò per tutto. È come se una persona diventasse vegetariana ma non vuole rinunciare alla fettina di carne settimanale. Tutto portato all’eccesso fa male, anche le cose buone e naturali. Solo che quest’ultime, di partenza, fanno meno male di quelle chimico/industriali.

      Liked by 1 persona

  11. Oddio, in effetti non ci avevo mai pensato! O:

    Liked by 1 persona

  12. barbara384 ha detto:

    Ma il talco a grandi dosi non fa bene, pero’ considerate che lo inseriscono anche nei farmaci , questi, in casi di patologie li dobbiamo assumere per forza. Bisogna vedere anche in che modo vengono utilizzate le cose. Se ci fate caso in molti prodotti c’è scritto non ingerire, quindi qualcuno ne fa un uso sbagliato. A parte la cosmetica, io do più importanza a quel che mangio. E poi è tutto relativo.

    Liked by 1 persona

    • Infatti io non voglio entrare in anfratti troppo profondi del discorso, bisogna considerare numerevoli aspetti ma di sicuro, per logica, un prodotto ricco di schifezze per antonomasia benefici non ne apporta di sicuro. Bisogna porre attenzione a tutto: puoi mangiare sano quanto vuoi, ma se dopo utilizzi un prodotto contenente cessori di formaldeide (riconosciuti ufficialmente come sostanze cancerogene) o triclosan (che entra in circolo nel corpo), io dico che l’attenzione al cibo è superflua. A me piace condividere notizie utili, poi ciascuno possiede il libero arbitrio. Fumare fa male, lo dicono tutti, anche i fumatori stessi 🙂

      Mi piace

  13. Mammu ha detto:

    Anche per me il fatto più terrificante è il fatto, che i prodotti sono principalmente per i neonati e bambini piccoli :/ Ma la notizia non mi sorprende, ormai si è visto che più la ditta è grande e più fa pubblicità peggio è……. Con i miei primi bimbi l’ho usato tra altre marche, ma ora con il terzo sarà un altra storia dopo aver scoperto tante cose!

    Liked by 1 persona

    • E’ vero, i colossi cosmetici più sono grandi, ricchi e famosi e più utilizzano materie prime di scarsa e cattiva qualità :/ non incrimino nessuno che abbia utilizzato i loro prodotti perchè io per prima fino a due anni fa mi spalmavo d’olio sotto il sole, però adesso che si sanno le cose è diverso. Troverai valide alternative per i tuoi bimbi 🙂

      Liked by 1 persona

  14. Gabriella ha detto:

    Oddio!!! Non ne sapevo niente e anche se non uso prodotti Johnson&Johnson ti dico un grosso grazie per l’informazione. E poi hai perfettamente ragione: tutti dovremmo fare acquisti più consapevoli…

    Liked by 1 persona

  15. vitaincasa ha detto:

    Avevo già letto la notizia che il talco, usato nelle parti intime, era stato collegato a un aumentato rischio di tumore alle ovaie, infatti nell’articolo che avevo letto si sconsigliava di usarlo per queste zone. Però si diceva anche che per altri usi è assolutamente innocuo. Vale la pena approfondire! 🙂 Soprattutto perché viene usato in particolare per i bambini piccoli!

    Liked by 1 persona

  16. biocometiamo ha detto:

    Mamma mia, anche se onestamente non stupisce nemmeno più di tanto. 😐

    Liked by 1 persona

Lascia il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...