• Tonico astringente per Pelli Grasse ║ Antos •

Buongiorno belle!

Oggi ritorno con una nuova recensione. L’ambito riguarda sempre quello della skincare e della routine di struccaggio quotidiana, della quale non può non far parte lui: il tonico.

Come penso che sappiate, il tonico per il viso è una lozione a base di sostanze leggermente acide che aiutano la pelle a mantenere inalterato il suo grado di acidità. Ha una formulazione molto leggera e questo gli consente di arrivare molto più in profondità e ripulire la pelle in modo sicuramente più efficace. Di solito viene utilizzato dopo lo struccante ed il suo uso, a lungo andare, consente di ottenere una pelle più bella e luminosa perchè, liberando i pori in profondità, contribuisce ad una maggiore purificazione.

Il prodotto di cui vi parlo oggi è il famoso Tonico astringente per pelli grasse del brand Antos. Anche questo trovato nel Calendario dell’Avvento Bio l’anno scorso.

P_20151207_102745.jpg

Il tonico viso, ormai, è uno di quei prodotti che non può mancare nella mia skincare perchè mi aiuta a rimuovere completamente eventuali residui di trucco (tipo il fondotinta), magari presenti in corrispondenza dell’attaccatura dei capelli o sul collo, che con lo struccante non arrivo ad eliminare subito, e perchè ormai lo concepisco come prodotto fondamentale per completare la pulizia del viso, ripristinando il pH della pelle e chiudendo i pori.

Questo della Antos è un liquido trasparente contenuto in una piccola boccetta di plastica bianca, dotata di tappino a scatto. E’ formulato con Salvia, Olio essenziale di Rosmarino ed Acqua di Hamamelis, tutti ingredienti funzionali per le pelli grasse ed impure, in grado di assicurare un’azione dermopurificante ed astringente.

Jpeg

L’odore che prevale è, però, quello del rosmarino – inconfondibile! -, il che vi farà sentire molto un pollo in fase di condimento prima di essere messo nel forno. Giuro.

LA MIA ESPERIENZA

Beh, spesso penso che o sono io a non vedere risultati o sono i prodotti che non riescono a svolgere bene le proprie funzioni. Soprattutto quando si tratta di prodotti tanto diffusi quanto elogiati, come questo tonico astringente.

Versata una piccola quantità su di un dischetto di cotone, lo passo delicatamente su viso e collo, cercando di concentrarmi sui punti “x”.

Il suo passaggio sulla pelle lascia una sensazione di immensa freschezza che permane per una buona manciata di secondi. ATTENZIONE ad evitare il contorno occhi: credo che sia per via della forte fragranza, ma se applicate il tonico in questa zona, avvertirete una sensazione pungente agli occhi che inizieranno a lacrimare.

La pelle rimane leggermente umida; sono necessari 2 minutini per far sì che torni asciutta, in modo da procedere con l’applicazione della crema viso.

Come dicevo prima, non credo d’avere assistito a grandi miglioramenti: la pelle è fresca e pulita, purificata e dermo-riequilibrata se vogliamo, ma i pori dilatati e i punti neri sono sempre là. Nessuna riduzione, nessun miglioramento evidente. Ciò che mi è piaciuto molto è che, dopo il suo utilizzo, la pelle è pronta per ricevere i trattamenti successivi e per assorbire dignitosamente anche le cremine un po’ più corpose.

Suvvia, in fondo è buon prodotto. Non miracoloso ma direi molto conveniente per il rapporto efficacia/qualità/prezzo.

INCI

AQUA HAMAMELIS VIRGINIANA, AQUA SALVIA OFFICINALIS, ROSMARINUS OFFICINALIS EXTRACT, SODIUM LEVULINATE, SODIUM ANISATE, LIMONENE, LINALOOL.

FORMATO 125 ML // PREZZO 4.00 € c.a. // REPERIBILE bioprofumerie, e-shop bio

Prima di salutarvi, vi lascio il link dell’articolo in cui vi suggerisco 2 ricette fai da te per ottenere un tonico viso – sempre per pelli grasse o impure – comodamente a casa. Le trovate qui.

Vi auguro un buon fine settimana 😀 un bacio e al prossimo articolo!

🎀 PARTECIPA AL MIO GIVEAWAY 🎀

***
Iscrivetevi al blog e seguitemi sui miei social:

Google+: Alessia_ILoveCapelliRicci

Bloglovin’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤

Instagram: alessia_ilovecapelliricci_blog

Facebook: I love capelli ricci & personal care Blog

***

• Lozione Micellare Detergente all’idrolato di Fiordaliso e Aloe Vera ║ Avril •

Ciao bella gente!

Mi dispiace dover andare un po’ a rilento col blog, ma sono riprese le lezioni universitarie e i vari impegni quotidiani che tolgono abbastanza tempo e quando si ci ritrova liberi dopocena per poter scrivere, ecco che piomba la stanchezza.

Comunque, il piano è quello di scrivere due articoli a settimana, in giorni che varieranno di volta in volta (in base al tempo e alla forza fisica e mentale, appunto).

Oggi sono qui per parlarvi di un prodotto che negli ultimi anni è diventato un vero e proprio boom nella routine di demaquillage quotidiana – semplicemente di struccaggio per le meno internazionali 😀 -, prendendo largamente il sopravvento: l’acqua micellare.

20161005_084725.jpg

Permettetemi di lasciarvi il link sull’articolo di delucidazione e di chiarimento riguardo lo struccaggio serale e i prodotti utilizzabili a tal scopo:

Chiariamo le idee: la detersione/struccaggio serale di viso e occhi *

♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡

Il prodotto di oggi è la Lozione Micellare Detergente all’idrolato di Fiordaliso e Aloe Vera del brand eco-bio francese Avril.

Per farla breve (per chi non sapesse ancora di che prodotto stiamo parlando): l’acqua micellare è un prodotto “2in1”, dal momento che, grazie alle sue caratteristiche, assolve la duplice funzione di detergente e struccante. A differenza del classico latte detergente, questa lascia la pelle totalmente asciutta e non oleosa, conferendo una piacevole sensazione di freschezza e pulizia. Solitamente non dovrebbe essere risciacquata, ma questa decisione dipende molto dalle preferenze personali e dalla composizione stessa del prodotto.

La lozione micellare dell’Avril ho avuto il piacere di riceverla nel Calendario dell’Avvento Bio 2015, dunque a sorpresa: ne sono stata davvero soddisfatta perchè per la prima volta (e finalmente, aggiungerei) avrei avuto modo di provare questo prodotto tanto chiacchierato e amato dal popolo femminile.

Esteticamente, si presenta come un liquido bianchino contenuto in un bottiglione di plastica dotato di tappo a scatto. Nè molto funzionale ma nemmeno troppo pessimo per prelevare il prodotto. Essendo a base di Acqua Floreale di Fiordaliso ed Aloe Vera, il profumino che emana non può che essere fresco e molto floreale.

20161005_084805

Notate lo sbrodolamento di prodotto -_- perdono

L’idrolato di Fiordaliso ha la funzione di calmare ed idratare la pelle, mentre l’Aloe Vera svolge un’elevata funzione idratante. Nel complesso, non si tratta assolutamente di un prodotto aggressivo, dal momento che presenta spiccate proprietà lenitive e rinfrescanti; motivo per cui, lo considero adattissimo anche per le pelli secche o sensibili.

Come l’ho usato io e come mi ci sono trovata?

Non voglio girarci intorno: non mi è piaciuto, piuttosto mi ha deluso. E tanto.

20161005_084818

Partendo dal presupposto che non uso trucco waterproof – quindi, in generale, non ci sono grosse difficoltà al momento della rimozione -, quest’acqua micellare non si è rivelata capace di struccare velocemente e completamente una semplice matita dagli occhi. E parlo solo di matita, senza mascara o altro.

Verso una piccola quantità di lozione micellare su un dischetto di cotone che sono “costretta” a strizzare due volte per rimuovere la schiuma in eccesso. Perchè si: è una di quelle lozioni micellari che genera la schiumetta durante l’utilizzo; cosa che mi ha lasciata piuttosto perplessa la prima volta, perchè credevo che acqua fosse ed acqua restasse anche dopo, durante l’utilizzo.

Non brucia nè gli occhi nè la pelle, non risulta aggressiva perchè non secca quest’ultima, provocando la fastidiosa sensazione di tiraggio, ma col cavolo che lascia la pelle asciutta e perfettamente pulita.

Allora:

  • La sola matita nera non riesce a rimuoverla bene. Sbava ovunque e vi trasforma in piccole panda fuori controllo. Inoltre si mischia con le ciglia, che ne trattiene una piccola parte, lasciando, dunque, del lieve sporco.
  • Con un trucco occhi completo – soprattutto col mascara – si comporta decisamente meglio: poggiate il dischetto sull’occhio e lasciatelo agire per una manciata di secondi, dopodichè sfregate delicatamente. Il make-up va via ma sono comunque necessarie due passate per l’eliminazione completa.
  • Il trucco viso, invece, non presenta chissà che difficoltà: viene rimosso molto più facilmente, MA, durante lo sfregamento, se ne va allegramente a passeggio per tutta la faccia. Ciò significa che vi ritrovate un po’ di fondotinta a destra e parecchie strisce di mascara a manca.

Nonostante l’azienda affermi di non risciacquare il prodotto, non se ne può fare a meno: sfido ad andare a letto con la pelle così sporca che sarebbe stato meglio andare a coricarsi direttamente truccate 🙄 con quella saponata poi… Dentro gli occhi…! Rende fastidioso e impossibile mettere a fuoco la vista. Un bel risciacquo per eliminare il tutto è d’obbligo.

Se volete, dopo, potete applicare la crema notte, ma se pensate di doverlo fare perchè temete di ritrovarvi la pelle secca e stressata allora no, non ce n’è bisogno. Inoltre, usufruendo di poco prodotto per volta, riuscirete a farlo durare per periodi relativamente lunghi, quindi il formato del flacone è piuttosto conveniente.

Peccato, a me ha davvero delusa. Spero che non tutte le acque micellari siano così, altrimenti affermo già da ora che non sono prodotti di mio gradimento.

INCI

Aqua (Water), Glycerin, Decyl Glucoside, Centaurea Cyanus (Flower) Water*, Sodium Levulinate, Parfum (Fragrance), Sodium Benzoate, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder*, Glyceryl Undecylenate, Sodium Hydroxide, Limonene, Linalool, Benzyl Alcohol, Citronellol, Dehydroacetic Acid.

*Organic

Prodotto dermatologicamente testato

Testato e certificato secondo le specifiche rigorose regole ECOCERT. Il 99% degli ingredienti è di origine naturale, il 20% degli ingredienti è di coltivazione biologica controllata

Privo di parabeni

FORMATO 500 ML // PREZZO 6.99 € c.a. // REPERIBILE bioprofumerie, supermercati biologici, e-shop bio.

♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡

Ho ferito i cuori di qualcuna? Spero di no. In caso contrario, non esitate a farmi sapere con un commento la vostra esperienza con questo prodotto della Avril 🙂 in modo da confrontarci.

Un bacio e al prossimo articolo!

🎀 PARTECIPA AL MIO GIVEAWAY 🎀

***
Iscrivetevi al blog e seguitemi sui miei social:

Google+: Alessia_ILoveCapelliRicci

Bloglovin’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤

Instagram: alessia_ilovecapelliricci_blog

Facebook: I love capelli ricci & personal care Blog

***

» [ TAG ] Quel mazzolin di fiori

Processed with VSCO with g3 preset

Salve carissime!

Spero che Sara, del blog Le divagazioni di una fatina arancione, mi perdonerà per rispondere adesso alla nomina a questo particolare tag che risale a quasi un mesetto fa  😀 finalmente ho una domenica in cui posso concedermi qualcosa di soft e di poco impegnativo.

Le regole sono queste:

  • Citare il blog che ha creato il tag – Chiedo perdono a tutti perchè sinceramente non ho capito chi sia l’ideatore del tag :/ per sicurezza riporto entrambi i nomi, ossia Francesca di Trucco senza inganno e Scritta in parallelo.
  • Citare il blog che ci ha nominato – Sara!
  • Inserire l’immagine che trovate all’inizio

Si tratta di un test che indovina quali piante rappresentano meglio la propria personalità. E’ sufficiente cliccare a questo link e riportare i risultati ottenuti.

Vi dirò: non è che abbia capito tutte le domande XD per cui non sono sicura d’aver dato le risposte corrette. Ad ogni modo, ecco cosa è venuto fuori:

  1. DENTE DI LEONE: Incoerente e ostinato, sei il genere di persona che riesce a cavarsela da sola. Non ti arrendi facilmente e spesso riesci ad avere successo in situazioni che gli altri troverebbero scoraggianti. Sei portato a servire gli altri, e a vedere te stesso come la persona più utile in tempi e luoghi di crisi, ma in questo caso potresti affidarti troppo alla tua tenacità e scordare quanto sei sensibile.
  2. FINOCCHIO: Sei tranquilla, a volte timida, con una tendenza ad essere riservata. Hai una natura umile e spesso ti ritrovi a prenderti cura degli altri. Puoi essere conosciuta per tenerti le cose e non parlare sempre di sè stessi. Questa tendenza potrebbe portare disturbi.
  3. MENTA PIPERITA: Imperturbabile. Sei fresca nella crisi, calma nella tempesta, raccolta nel caos. Sei una boccata d’aria fresca, un soffio di ispirazione e una persona stimolante. Naturalmente, anche un cetriolo fresco come te può cacciarsi nei guai.

Partecipate anche voi e vedete a quali piante/fiori corrispondete! 😀

Ecco le mie nomine:

Eli’s Word

Anna’s Secret Garden

La Jennyel95

Fifty shades of beauty

Difficile essere Dana

Buona continuazione di domenica a tutte!

🎀 PARTECIPA AL MIO GIVEAWAY 🎀

***
Iscrivetevi al blog e seguitemi sui miei social:

Google+: Alessia_ILoveCapelliRicci

Bloglovin’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤

Instagram: alessia_ilovecapelliricci_blog

Facebook: I love capelli ricci & personal care Blog

***

LOVE IS IN THE HAIR ❤ LA CURA DEI CAPELLI GRASSI

Bentrovate care!

Nuovo articolo dedicato ai capelli 😀

Gli ultimi due articoli di questa serie sono stati dedicati alla cura del capello a seconda della forma, ossia chioma liscia e mossa qui e chioma riccia ed afroamericana qui.

Oggi porrò l’attenzione sui capelli in base alle caratteristiche del cuoio capelluto, ovvero a seconda della quantità di sebo che esso presenta: parliamo di capelli grassi!

♡♡♡♡♡

I capelli grassi sono causati da uno squilibrio, relativamente frequente, delle ghiandole che producono il sebo sulla cute.

Probabilmente questa tipologia di capello dipende tanto da fattori genetici quanto da fattori esterni come lo stress, l’ansia, un’alimentazione poco equilibrata e troppo ricca di grassi, la stanchezza, l’uso di prodotti sbagliati e l’abuso di tinture chimiche che concorrono all’aumento della produzione di sebo.

capelli-grassi-e1452528341839-700x457

Il sebo è una sostanza grassa naturale che garantisce la lubrificazione del capello e lo protegge dall’inquinamento. Quando è in eccesso, il sebo potrebbe diventare un problema o un fastidio non indifferente: i capelli appaiono lucidi, pesanti e privi di volume già il giorno successivo allo shampoo, con possibili problemi di caduta.

♡♡♡♡♡

Per cercare di contrastare il problema è, comunque, possibile agire in diversi modi: intanto agendo dall’interno, rivedendo la propria dieta, arricchendola di frutta e verdura – ricche di vitamine – e riducendo il consumo di cibo grasso.

Dal punto di vista estetico e cosmetico, invece, bisogna prediligere sempre dei trattamenti che mirano alla regolazione della produzione del sebo: il principio di base consiste nello scegliere uno shampoo adatto a questo tipo di capelli o un detergente delicato a pH neutro. Dato che chi soffre di capello grasso lo lava ogni giorno, in questo modo è possibile farlo tranquillamente senza che vi sia il rischio di aggredire ulteriormente la cute.

Da evitare i prodotti idratanti che andrebbero ad appesantire ulteriormente la chioma. Sono da prediligere, invece, prodotti purificanti ed astringenti. E’ consigliato utilizzare piccole quantità di shampoo diluendolo bene, senza lasciarlo in posa: più il lavaggio è rapido, più sarà efficace.

Da evitare, se si può:

  • Il balsamo – al limite scegliendone uno adatto alla tipologia di capello e molto leggero su di esso – e il getto d’aria calda del phon ad una distanza troppo ravvicinata: il calore potrebbe fluidificare ulteriormente il sebo.
  • Gli shampoo per bambini che hanno un effetto nutriente che non si addice né agli adolescenti né agli adulti.

  • Strofinare vigorosamente la testa con l’asciugamano, prima dell’asciugatura.

  • L’acqua ad una temperatura troppo elevata. E’ da preferire un getto tiepido.

  • Non usare mai pettini di metallo su capelli bagnati: utilizzate piuttosto un pettine d’osso o di plastica, a denti rotondi e lisci per non danneggiare le squame dei capelli. I pettini e le spazzole a denti sottili e stretti, al contrario, attiverebbero la produzione del sebo.
  • Evitare i gel o i prodotti per lo styling troppo ricchi: rendono il capello spento e grasso. Analogo discorso per gli oli (quantomeno quelli ricchi o corposi) che rendono i capelli lucidi ed appesantiti.

Altra abitudine che andrebbe evitata categoricamente è il pettinare troppo frequentemente i capelli o passare troppo spesso le mani su di essi: così facendo, il sebo “scivola” dalla radice alla lunghezza, sporcando precocemente la chioma.

Le buone abitudini da adottare, invece, sono:

  • Effettuare un massaggio leggero e rapido sul cuoio capelluto prima dello shampoo, per attivare la microcircolazione.
  • Effettuare l’ultimo risciacquo con l’acqua fredda, per tonificare cute e capelli.
  • Effettuare la pre-asciugatura dei capelli con un asciugamano (non troppo a lungo però!) per eliminare l’eccesso d’acqua.
  • Usare il phon ad una temperatura media, tenendolo a 15 cm dalla capigliatura e senza soffermarsi sulla stessa zona per più di 15 secondi.

♡♡♡♡♡

Nonostante si soffra di cuoio capelluto grasso, ciò non toglie la possibilità di coccolare e curare i propri capelli con determinati trattamenti, soprattutto naturali.

1. Maschera all’argilla

Com’è ben noto, l’argilla è adattissima per chi soffre di pelle e capelli grassi, grazie alla sue proprietà astringenti, purificanti e seboregolatrici.

argilla-verde-4

∞ Versate in una ciotola una manciata d’argilla verde in polvere (reperibile in erboristeria), mischiata con dell’aceto diluito al 50% con acqua, in modo da ottenere un composto denso. Applica questa maschera sui capelli, lascia agire per 10 minuti, risciacquate con acqua tiepida e procedete col normale shampoo.

In caso di radici grasse e punte secche?

In questo caso applicate la maschera all’argilla soltanto sulle radici e non sulle punte. Lavate i capelli con uno shampoo purificante, nutrendo le punte usando oli e maschere idratanti, evitando di massaggiare a lungo il cuoio capelluto perché più si attiva la circolazione sanguigna, più il sebo risale sulla superficie del cuoio capelluto.

2. Oli essenziali

I giusti oli essenziali possono essere aggiunti allo shampoo abituale per potenziarne l’effetto e per ottenere risultati più soddisfacenti nella lotta contro il sebo.

∞ Aggiungete allo shampoo 3-4 gocce d’olio essenziale d’arancia, di geranio rosa, di lavanda, di limone, di tea tree, di mirra, di menta, di cedro o di salvia. Questi sono i migliori per i capelli grassi, grazie alle loro proprietà toniche e antisettiche.

3. Risciacquo

Anche il famoso risciacquo finale ha la sua importanza sulla resa dello shampoo e sulla durata della pulizia.

∞ Mescolate 2 gocce d’olio di timo o di rosmarino (piante astringenti) a 1 cucchiaio d’aceto o di limone, per chiudere le squame dei capelli. Diluite questo composto in un litro d’acqua minerale con la quale si sciacqueranno i capelli.

♡♡♡♡♡

Spero che questi piccoli consigli vi tornino utili 😁 combattiamolo insieme il grasso! 😃

Buona giornata ragazze!

🎀 PARTECIPA AL MIO GIVEAWAY 🎀

***
Iscrivetevi al blog e seguitemi sui miei social:

Google+: Alessia_ILoveCapelliRicci

Bloglovin’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤

Instagram: alessia_ilovecapelliricci_blog

Facebook: I love capelli ricci & personal care Blog

***

Nuovo social: Facebook! ✔

Ciao fanciulle!

Post velocissimo per comunicarvi che finalmente il blog ha la sua pagina ufficiale su Facebook 😁

Mi farebbe molto piacere se potreste mettere un “Mi piace” per aiutarmi a farla crescere anche su questo social 😀 ovviamente ricambio tutte voi!

Dato il giveaway in corso, per questa volta la pagina Facebook non verrà inclusa vista che è una creazione fresca fresca.

Grazie in anticipo, un grazie ancora più grande se la condividerete anche presso i vostri contatti.

Un bacio a tutte/i voi 💚

PAGINA UFFICIALE SU FACEBOOK

GIVEAWAY SUL BLOG