💄 Make-up Review 💄 Beautiful Lips Colour Intense {Matt’n Pink 25 // Deep Red 04} & Shine Appeal {Marry Berry 060} ║ Lavera Naturkosmetik e Catrice

Buongiorno dolcezze!

Per tutte le amanti del make-up ma, soprattutto, per tutte le rossettomani incallite, oggi vi parlo di 3 prodotti labbra: due rossetti ed un lucidalabbra.

20160920_124509

Ho un’adorazione per Lavera Naturkosmetik: non ho ancora avuto modo di testare i prodotti per la cura del corpo e dei capelli, soltanto quelli relativi al trucco e, essendomi trovata particolarmente bene con essi, la mia attenzione e la mia curiosità sarebbe indubbiamente ricaduta anche sui loro rossetti. E’ logico, no?

20160920_124607

Per quanto riguarda Catrice, invece, l’unico prodotto che conosco è l’eyeliner in penna Calligraph recensitovi qui. Avevo voglia di un lucidalabbra nuovo e, sbirciando un po’ qua e un po’ là per il sito, ho notato questo – più che altro per il colore mancante nel mio beauty – e l’ho preso.

💄💄💄

💄 BEAUTIFUL LIPS COLOUR INTENSE ∼ Lavera Naturkosmetik

Iniziamo parlando proprio di loro: i Beautiful Lips Colour Intense del brand ecobio tedesco.

Lavera offre due possibilità di scelta: i rossetti dal finish “classico” e quelli matt. Io ne ho voluto provare uno di entrambi; in realtà, vista la mia ossessione per l’opaco, ero indirizzata sui Beautiful Lips Colour Intense Matt ma, vista la gamma di colori degli altri rossetti, beh… Non ho resistito ed ho ceduto alla tentazione. La carne è debole e il portafoglio pure.

20160920_132312

Inoltre, sono andata completamente a scatola chiusa, dal momento che mi sono basata sugli swatches trovati sul web. Posso dire di avere avuto fortuna e di non esserne rimasta delusa 😁

🌸 Beautiful Lips Colour Intense Matt – Matt’n Pink n. 25 🌸

20160920_124736

Il Colour Intense Lipstick Matt Collection convince per via del suo affascinante effetto opacizzante. La texture con burro di petali bio di rosa, malva e tiglio coccola le labbra, assicurando cura e protezione delicata.

Entrambi i rossetti sono contenuti in un astuccio di plastica molto resistente, interamente di colore nero ad eccezione delle scritte e dei dettagli in argento.

Sono possibili 4 colorazioni di questa linea. Dal momento che la mia caccia verso il rossetto rosa chenonsiatroppoeccessivooeffettoBarbieoeffettotroppofinto continua e che sul web colei che parlava di Matt’n Pink lo definiva come il rosa soft che sta bene a tutte le ragazze, mi sono buttata sull’acquisto.

collage27

L’odore di questi rossetti è molto piacevole e per nulla pongoso. Nonostante appartenga alla famiglia del matt – dove spesso matt = deserto sulle labbra -, la texture è abbastanza morbida e scorrevolissima su di esse.

Il finish è sì matt, ma non troppo direi: non è uno di quei prodotti che si opacizzano immediatamente anzi… Rimane tale come lo vedete in foto. Il colore è un rosato piacevole che effettivamente potrebbe stare a tutte. Dipende dai propri gusti e da come ognuna si vede i colori addosso.

collage28

Come tonalità ancora non ci siamo: la ricerca continua. Trovo che sia un po’ troppo chiaro per me, motivo per cui lo ritengo un prodotto sicuramente d’uso mattiniero/pomeridiano piuttosto che serale.

E’ un rossetto molto cremoso che richiede l’ausilio di un pennello labbra, soprattutto per il perfezionamento dei contorni. Inoltre, non è il tipo di matt che piace a me. Ma nonostante tutto lo uso spesso perchè è davvero un rossetto molto confortevole.

INCI

Ricinus Communis (Castor) Seed Oil*, Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax*, Rhus Verniciflua Peel Wax, Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Cocos Nucifera (Coconut) Oil*, Theobroma Cacao (Cocoa) Seed Butter*, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil*, Olea Europaea (Olive) Fruit Oil*, Argania Spinosa Kernel Oil*, Dipotassium Glycyrrhizate, Hippophae Rhamnoides Fruit Extract*, Malva Sylvestris (Mallow) Flower Extract*, Tilia Cordata Flower Extract*, Rosa Centifolia Flower Extract*, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Ascorbyl Palmitate, Alcohol*, Flavor (Aroma), Limonene**, [+/- Mica (CI 77019), Titanium Dioxide (CI 77891), Carmine (CI 75470), Iron Oxide (CI 77491), Iron Oxide (CI 77492), Iron Oxide (CI 77499), Bismuth Oxychloride (CI 77163), Ultramarines (CI 77007), Silica].

* ingredients from certified organic agriculture
** natural essential oil

🌸 Beautiful Lips Colour Intense – Deep Red 04 🌸

20160920_125016

Colour Intense Lipstick dona alle labbra una tonalità mozzafiato grazie ai preziosi pigmenti, il rossetto ideale per ogni occasione. La sua texture, contenente burro di fiori di rosa, malva e tiglio biologici, coccola e si prende cura delle tue labbra proteggendole. La formulazione cremosa dona un tocco vellutato alle tue labbra.

Lui è il mio preferito in assoluto. Questa linea è molto più numerosa di quella matt, dal momento che sono disponibili 14 colorazioni.

Tra tutti i colori, io ho preferito Deep Red: sia dalla foto sul sito che dai vari swatch trovati sul web, Deep Red appariva come un rosso sangue/vinaccia e, dato che alla sottoscritta bisogna dare soltanto rossetti rossi in tutte le loro gradazioni e similitudini, è come avere stuzzicato un toro 😆

collage29

La luce può ingannare ma lo swatch in foto è veritiero: anch’esso presenta una texture cremosissima e molto confortevole sulle labbra e, grazie alla sua formulazione, non dà particolari fastidi o problemi di secchezza dopo che viene steso su di esse.

L’intensità è modulabile in base alle passate che fate. Stranamente non è risultato omogeneo sulla mano (ho dovuto passarlo più volte), ma sulle labbra questo problema non si presenta perchè, al contrario, trovo che la semplicità d’applicazione sia una sua grande dote.

Lo si può applicare con o senza il pennello labbra – io l’ho usato solo per definire gli angoli della bocca – così come lo si può contornare o meno con un’apposita matita. In quest’ultimo caso, senza la matita labbra, entrambi i rossetti si comportano molto bene perchè stanno al loro posto e non se ne vanno a spasso per il viso.

collage30

Lo trovo un colore straordinario utilizzabile in moltissime occasioni, notturne e non.

La durata generale di entrambi è nella media: durano senza problemi se non si beve, non si mangia e non si bacia ma, viceversa, tendono a sparire se li si “strapazza” troppo. In ogni caso, si rimuovono in maniera omogenea, con lo struccante e non.

Mi piacciono e sto già ponderando un nuovo acquisto 😃

INCI

Ricinus Communis (Castor) Seed Oil*, Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax*, Rhus Verniciflua Peel Wax, Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Cocos Nucifera (Coconut) Oil*, Theobroma Cacao (Cocao) Seed Butter*, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil*, Olea Europaea (Olive) Fruit Oil*, Argania Spinosa Kernel Oil*, Dipotassium Glycyrrhizate, Hippophae Rhamnoides Fruit Extract*, Malva Sylvestris (Mallow) Flower Extract*, Tilia Cordata Flower Extract*, Rosa Centifolia Flower Extract*, Alcohol*, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Ascorbyl Palmitate, Flavor (Aroma), Limonene**, [+/- Carmine (CI 75470), Mica (CI 77019), Bismuth Oxychloride (CI 77163), Iron Oxide (CI 77491), Iron Oxide (CI 77492), Iron Oxide (CI 77499), Titanium Dioxide (CI 77891), Tin Oxide (CI 77861), Silica].

* ingredients from certified organic agriculture
** natural essential oils

Li potete trovare all’Esselunga, nei supermercati biologici tipo NaturaSì (al prezzo di 12 € circa) o sugli e-shop bio tipo Ecco-Verde (dove li ho acquistati io) al prezzo di 8.99 €

💄 SHINE APPEAL ROSSETTO LABBRA FLUIDO ∼ Catrice

20160920_125100

Ed infine c’è lo Shine Appeal di Catrice: definito come un rossetto labbra fluido, è semplicemente un lucidalabbra brillante 😄

Con lui credo che porrò fine al mio shopping makepposo dedicato a questo tipo di prodotti: mi rendo conto di usarli molto poco perchè, oltre ad essere terribilmente in fissa con i rossetti matt, diventa sempre più una scocciatura trovarsi più capelli sulla bocca che in testa.

Il Rossetto Labbra Fluido combina il colore intenso e la tenuta di un rossetto all’ultra brillantezza di un gloss. Arricchito con vitamina E, lascia una piacevole sensazione sulle labbra e garantisce un finish levigato e brillante. Un vasta gamma cromatica, dai toni delicati del nude fino a quelli più audaci del rosso. Un rossetto labbra fluido che soddisfa tutti i look.

collage26

Lo Shine Appeal è disponibile in 4 colorazioni. La mia scelta è ricaduta sulla 060 Marry Berry: un violetto luminoso che, come vi ho accennato all’inizio, è un colore che mancava alla mia lista di prodotti labbra ed ho optato per acquistarlo sottoforma di lucido.

Il packaging è di plastica resistente con applicatore a spugnetta. Per antonomasia, la texture è fluida e appiccicosa ma piacevolmente profumata. Non è molto coprente: sono necessarie più passate per ottenere un effetto ricco e colorato come vi mostro in foto:

collage25

Il risultato finale è un colore lucido, brillante e vivace che richiede, però, parecchie accortezze.

Primo e fondamentale elemento da non sottovalutare è l’accompagnamento con una matita labbra: in occasione della laurea di mio cugino, il giorno della proclamazione ho voluto inaugurare Marry Berry su di me. L’ho applicato senza base e senza matita labbra, nemmeno il tempo di arrivare all’università (20 minuti) che me lo sono ritrovato sparso sulla faccia 😮 ORRORE! Inutile dirvi che l’ho rimosso immediatamente.

Anche la durata la trovo particolarmente debole: senza fare nulla di compromettente, purtroppo va via velocemente. Come si suol dire dalle mie parti, nemmeno il tempo di avere sto piacere. Infatti l’ho utilizzato pochissimo perchè, non solo onde evitare brutti scherzi di spargimenti vari, mi scoccia doverlo passare e ripassare, anche perchè l’applicazione richiede una certa pazienza e precisione.

INCI

POLYBUTENE, OCTYLDODECYL STEAROYL STEARATE, TRIETHYLHEXANOIN, TRIISODECYL TRIMELLITATE, ISOCETYL STEARATE, VP/HEXADECENE COPOLYMER, DIISOSTEARYL MALATE, SILICA DIMETHYL SILYLATE, GLYCERYL BEHENATE/EICOSADIOATE, PENTAERYTHRITYL TETRAISOSTEARATE, PHENYLPROPYLDIMETHYLSILOXYSILICATE, TOCOPHERYL ACETATE, DIETHYLHEXYL SYRINGYLIDENEMALONATE, CAPRYLIC/CAPRIC TRIGYLCERIDE, AROMA (FLAVOR), CI 19140 (YELLOW 5 LAKE), CI 42090 (BLUE 1 LAKE), CI 45410 (RED 28 LAKE), CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE).

Il prodotto è reperibile presso gli stand Catrice {Oviesse, Scarpe&Scarpe, La Gardenia} ad un prezzo di 4.60 €

Con questo è tutto gente. Che ne pensate di questi prodotti? Qualcuna di voi li conosce già o ne ha provato altre tonalità? 😊

Vi mando un bacio e vi aspetto al prossimo articolo. Ciao!

🎀 PARTECIPA AL MIO GIVEAWAY 🎀

***
Iscrivetevi al blog e seguitemi sui miei social:

Google+: Alessia_ILoveCapelliRicci

Bloglovin’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤

Instagram: alessia_ilovecapelliricci_blog

***

• Latte Autoabbronzante Lavera Naturkosmetik ♡ Guanto per l’applicazione “Self Tanning Applicator” Kiko Cosmetics •

Bentrovate bellezze ♡

Premetto che sarò “fisicamente” assente per una settimana – in quanto parto in vacanza con i miei, direzione España 🇪🇸 olè – ma ho così tante cose di cui parlarvi che non sentirete la mia mancanza perchè vi lascerò degli articoletti programmati 🙂

Chiusa parentesi, oggi vi parlo per la prima volta di un prodotto nuovo, sia sul blog che per me: il Latte Autoabbronzante per il Corpo di Lavera Naturkosmetik.

20160906_133726.jpg

Degli autoabbronzanti ve ne ho ampiamente parlato proprio qualche mese fa in due ricchi articoli:

☀ AUTOABBRONZANTI: COSA SONO, COME FUNZIONANO, PRECAUZIONI E VARIE FORMULAZIONI {PART 1}

☀ AUTOABBROZANTI: PREPARARE LA PELLE // APPLICAZIONE E RIMOZIONE {PART 2}

E mica per nulla: visti i miei scarsi incontri con l’amico sole nei mesi appena trascorsi, dopo vari scervellamenti e ponderazioni filosofiche mi sono buttata alla prova di questo prodotto quasi “alieno” per me, la cui fama – e soprattutto i rischi&pericoli circa l’utilizzo e il risultato finale – lo precedeva.

Ho sempre considerato l’autoabbronzante come qualcosa di troppo artificiale e di finto, a cui vi ricorrevano quei soggetti vanitosi e fortemente fissati con la tintarella 365 giorni all’anno. Informandomi un po’ di più, leggendo le esperienze delle altre ragazze ma, soprattutto, per necessità personale, posso dire di avere cambiato idea e di avere avuto una concezione sbagliata di questo prodotto fino a poco prima del suo utilizzo 😃

Posso dire che la mia prima volta col mondo degli autoabbronzanti è stata con Lavera che, oltre a non smentirsi quasi mai nella qualità dei suoi prodotti, non mi ha fatto assolutamente pentire della scelta.

DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE

20160906_132407.jpg

In quanto latte, il prodotto ha una consistenza abbastanza fluida e tendente al liquido color panna sporco/giallo chiarissimo, con una profumazione strana che davvero non riesco ad individuare: è naturale, perchè sa di qualche pianta o di qualche estratto contenuto all’interno, ma non del tutto. Persiste durante l’applicazione e poco dopo, ma si allevia fino a sparire nelle ore successive.

20160906_130531

L’emulsione è contenuta in questo flacone di plastica morbida dotato di tappo a scatto che, data la consistenza del prodotto, non è pratico al 100% perchè, avendo l’apertura a testa in giù, ne favorisce la fuoriuscita eccessiva o involontaria.

ISTRUZIONI PER L’USO

Distribuire uniformemente sulla pelle pulita e lasciar agire. Per evitare colorazioni eccessive, applicare con misura sulle zone di ginocchia, gomiti, malleoli e piedi. Dopo l’applicazione lavare accuratamente le mani. L’abbronzatura è conclusa dopo circa 5 ore. Per un’abbronzatura bella e uniforme usare 1 o 2 volte la settimana. Evitare il contatto diretto con tessuti (possibilità di macchie).

LA MIA ESPERIENZA

Parto col precisare che Lavera offre un latte abbronzante per il corpo e una crema abbronzante per il viso. Dato che non sono prodotti propriamente economici e che passati questi mesi non utilizzerò più, ho preferito acquistare il latte per il corpo estendendo l’uso anche al viso.

Se non sbaglio la commessa mi aveva detto che cambiava soltanto la consistenza dei due prodotti, viste le diverse zone d’applicazione, ma la formulazione era la stessa, per cui ‘sticà 😄 ho preferito la prima opzione.

Non vi nascondo la mia titubanza e la mia diffidenza alla prima applicazione: io guardavo il flacone e lui guardava me – lui sulla scrivania, io davanti la porta a mò di scena da Far West – cercando di comunicargli telepaticamente vedi di non farmi brutti scherzi perchè ti butto diretto dalla finestra, farabutto.

20160906_132333

Ho seguito tutti i consigli e le fasi che vi ho riportato negli articoli (leggeteli!) e quindi ho agito così:

  1. Ho fatto prima uno scrub corpo profondo, accompagnato da conseguente doccia.
  2. Per evitare di sudare (non bisogna farlo durante l’applicazione) ho applicato il prodotto nella mia stanza precedentemente gelata con l’aria condizionata, creando l’habitat ideale per pinguini ed orsi polari (‘so gusti personali).
  3. Mi sono munita di pazienza e mi sono presa il tempo necessario (senza fretta) nell’erogare piccole quantità di abbronzante, applicandole gradualmente su ogni parte del corpo.
  4. Sono partita dal basso, concentrandomi sia sulla parte anteriore che su quella posteriore, cercando di non tralasciare alcuna zona. Ho terminato applicando il latte autoabbronzante sul viso.
  5. Sono rimasta una 15ina di minuti gnuda, nella posizione dello spaventapasseri, e allo scadere del quarto d’ora mi sono rivestita.

Dato che non bisogna sudare nè fare docce o lavaggi di alcun tipo subito dopo avere applicato l’autoabbronzante, io vi consiglio di dedicarvici – dopo esservi lavate – prima di andare a letto, in modo da infilarvi il pigiama e lasciare agire tranquillo e indisturbato il prodotto durante la notte.

Io parto già da una carnagione mediterranea, per cui non sono bianco fantasma ma un classico color carne. Vi mostro la gamba la sera successiva alla prima applicazione.

collage24

In foto il colore sembra scuro, ma in realtà il dorato che conferisce il prodotto è graduale e molto ma molto naturale: abbandonate la paura e l’idea dell’arancio carota.

Il latte si spalma con piacere sulla pelle: è fluido e profumato, non crea scia bianca e si assorbe molto velocemente. Certo, non toccatevi perchè la pelle appare leggerissimamente appiccicaticcia e perchè, così facendo, potreste inavvertitamente rimuovere crema, alterando il risultato finale.

La capacità colorante e la velocità con la quale essa si manifesta è evidente ed immediata: il guanto che ho utilizzato io è di Kiko ed è composto da un lato di spugna impermeabile non troppo spesso – quello col quale va spalmato e distribuito il prodotto – e l’altro da uno strato sottilissimo di tela, all’interno del quale va infilata la mano.

collage22

Come vedete il guanto si colora subito già durante l’applicazione, per cui immaginate la pelle.

20160730_004709

Per rimuovere le macchie di autoabbronzante, al termine dell’applicazione procedo a lavare il guanto con acqua e sapone (o detersivo per i piatti, dipende quello che ho sottomano) per eliminare il grosso del colore, lasciandolo ad asciugare all’aria sul cucuzzolo del termosifone in bagno. Il giorno dopo è asciutto e pulito… Almeno per quello che riesco a levare io. Ovviamente più lo usate e più aumentano le possibilità di macchiarsi in maniera permanente.

Per cercare di mantenere il più possibile il colorito ottenuto, è consigliato applicare il prodotto con costanza: io vi ricorrevo 1 volta a settimana, nonostante facessi la doccia ogni giorno a causa del caldo e del sudore. Ad ogni doccia perderete inevitabilmente un po’ di colore – vedrete l’acqua giallo sporco – ma se appunto lo applicate con puntualità ogni settimana, riuscirete a mantenere i risultati raggiunti. Per quel che volevo io e dato il mio colore di pelle, una volta a settimana lo ritenevo più che sufficiente, ma se volete incrementare il colorito potreste anche effettuare qualche ritocco ogni 2 giorni. Tutto dipende da voi e dai vostri obiettivi.

20160906_132203

Quello che mi è stra-piaciuto del prodotto Lavera è l’immensa naturalezza che conferisce alla pelle. Non sembra assolutamente di avere applicato qualcosa per ottenere il colore: con questo latte non è necessario sfumare le zone più delicate perchè non si creano stacchi di colore, macchie o anti-estetiche scie. Non arrivavo su tutta la schiena eppure non si è mai notata la differenza.

Ma, care ragazze, ho degli appunti da fare:

  • Non applicate mai l’autoabbronzante a mani nude, ricorrete sempre a degli appositi guanti, o quantomeno, nel primo caso, procedete immediatamente a lavarle con acqua e sapone.

All’inizio non avevo il guanto ed ho applicato il latte con le mani; non avendole viste macchiate quella sera stessa, erroneamente sono andata diretta a letto (senza nemmeno lavarle perchè la crema le rendeva morbide e non unte). La mattina seguente alla prima applicazione mi sono svegliata ritrovandomi una scavatrice di terra:

collage23

La foto non rende ma vi assicuro che avevo i palmi delle mani, le cuticole e le unghie stesse colorate di marrone… Un marrone che sapeva proprio di sporco, mi sentivo una zingara e mi vergognavo ad uscire da casa. Le ho provate tutte per rimuovere il colore… TUTTE. Non ha funzionato nulla. Forse l’acido, ma non avrei avuto più nemmeno le mani. Il colore dai palmi e dalle dita è andato via nell’arco di due settimane, ma ho le punte delle unghia ancora macchiate: per fortuna crescono e, limandole, elimino il colore.

  • Non esagerate con la quantità in viso, soprattutto nella zona relativa all’arco di Cupido (quella compresa tra il naso e le labbra): non perchè colori troppo – le mie macchie di vitiligine si sono leggermente colorate ma sono rimaste presenti ai propri posti – ma perchè l’odore della crema diventa n a u s e a b o n d o. Il doverlo avere sotto il naso 24h su 24 per circa 7 giorni diventa un suicidio… Arriverete ad odiarlo dal profondo del cuore.
  • Nonostante gli ottimi ingredienti presenti nella formulazione, credo che ci sia qualcosa che mi provochi reazione a contatto con la pelle.

20160801_144404

Ho notato che ogni volta che applicavo il prodotto, mi si formavano questi curiosi puntini rossi che sono spariti non appena ho interrotto l’uso dell’autoabbronzante. Nessun prurito, nessun gonfiore… Solo dei puntini rossi.

INCI

Water (Aqua), Glycine Soja (Soybean) Oil*, Alcohol*, Dihydroxyacetone, Glycerin, Erythrulose, Myristyl Alcohol, Cetearyl Alcohol, Fragrance (Parfum)**, Macadamia Ternifolia Seed Oil*, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil*, Calendula Officinalis Flower Extract*, Aloe Barbadensis Leaf Juice*, Potassium Cetyl Phosphate, Xanthan Gum, Tocopheryl Acetate, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Ascorbyl Palmitate, Limonene**, Linalool**, Geraniol**, Citronellol**, Citral**, Coumarin**, Eugenol**, Benzyl Benzoate**, Benzyl Alcohol**.

* ingredients from certified organic agriculture
** natural essential oils

Ingredienti naturali al 100% provenienti da agricoltura biologica:

  • Olio di semi di girasole biologico ⇒ Aumenta la capacità della pelle di immagazzinare acqua e la rende più tonica.
  • Noce di macadamia bio ⇒ Rende liscia la pelle ed ha un’azione emolliente.

LATTE AUTOABBRONZANTE: FORMATO 150 ML // PREZZO 9.00 € circa // REPERIBILE supermercati biologici tipo NaturaSì, Esselunga o e-shop bio.

GUANTO PER L’APPLICAZIONE: PREZZO 3.40 € // REPERIBILE negozi Kiko

Se siete arrivate alla fine dell’articolo vi meritate una mega brioche con gelato e panna 😊 perdonate la lunghezza ma ho cercato di analizzare il prodotto sotto tutti i punti di vista, data la sua particolarità.

Lasciate pure un commento se avete domande o osservazioni da fare e fatemi sapere se lo conoscete e se avete già avuto modo di provare questo o prodotti simili 🙂

Buona giornata! ♡

***
Iscrivetevi al blog e seguitemi sui miei social:

Google+: Alessia_ILoveCapelliRicci

Bloglovin’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤

Instagram: alessia_ilovecapelliricci_blog

***Firma17

Review ☀ SOLARI 2016 ☀

Buon dì belle 💙

Ma quanto sono stata pessima quest’estate? Il mio mare di quest’anno si può sintetizzare in 5 giorni di vacanza + 1 domenica fuori porta. Stop.

Non è stata una bella estate per me – in realtà sono svariati mesi che mi porto avanti alcuni problemi che non sto qui a spifferarvi 😋 – e la voglia di andare a mare è qualcosa che non si è minimamente creata dentro di me e, se solo poteste chiederlo a tutte le persone che mi conoscono, affermerebbero che sarebbe più semplice un avvistamento UFO piuttosto che vedere Alessia che trascorre l’estate senza il sole e il mare. C’est la vie, mi consolo ripetendomi che arriveranno periodi – soprattutto estati – migliori.

Ok, dopo essermi persa nei meandri dei miei pensieri per un attimo, non arrivo comunque a mani vuote ed ho alcuni solari di cui parlarvi. Preciso che, come l’anno scorso, preferisco recensirveli a fine estate (dopo averli provati il più possibile) per orientarvi negli acquisti degli anni successivi.

Ve li avevo mostrati su Instagram: ecco i prodotti che ho acquistato quest’anno.

PicsArt_06-20-11.jpg

SPRAY SOLARE SPF 20 ∼ LAVERA naturkosmetik

P_20160620_110507.jpg

Il brand tedesco eco-bio offre 6 prodotti della categoria “Protezione Solare“, di cui 3 effettivamente protettivi dai raggi UV, 2 prodotti autoabbronzanti e 1 lozione doposole.

Io ho acquistato lo Spray Solare con SPF 20, avendo il fattore di protezione adatto al mio incarnato, preferendolo alla Crema Solare con SPF 30. Che poi mi chiedo: perchè realizzare sostanzialmente lo stesso prodotto ma in due modalità differenti, ossia uno spray e uno crema? Bah, chissà.

Ad ogni modo, alla prima erogazione, il solare si presenta come una crema color carne leggera e profumatissima: una fragranza molto buona che sa di fiori e di natura, veramente piacevole.

Ma niente favolette perchè l’incubo inizia subito dopo:

1. Prima di tutto, la spruzzata non è per nulla omogenea quindi, nel lontano caso in cui vogliate applicare la crema in una parte limitata del corpo, ve la ritroverete anche dove non dovrebbe esserci. Il problema non si porrebbe se fosse facilmente spalmabile e assorbibile.

collage15.jpg

2. L’emulsione passa subito da crema a pastone/cemento armato, sia come colore – spalmandolo diventa bianchiccio – ma soprattutto come consistenza. Dalle foto potete vedere come far schiattare d’invidia Casper, diventando l’albina della spiaggia (proprio io!).

3. E’ IMPOSSIBILE e ripeto impossibile spalmare l’emulsione. Dove la mettete, sta. Non verrà mai assorbita nè si scioglierà a contatto con l’acqua… Ci ho sperato ad ogni bagno. Una volta a casa badate a lavarvi accuratamente, con bagnoschiuma e spugna, per rimuovere totalmente il prodotto dalla pelle. Credo che ci sia della colla permanente nella formulazione, non c’è altra spiegazione.

P_20160630_115924.jpg

4. Vi protegge ma non vi fa minimamente abbronzare: con questo prodotto è verificato questo diffuso quanto errato “falso mito”.

Ora, io l’ho usato 1 volta sola e sono stra-pentita dell’acquisto. L’unico utilizzo che considero possibile è riciclarlo come cerone per i trucchi da teatro o cinematografici, dal momento che rende perfettamente bianchi e non si rimuove manco se piangi acido muriatico.

20160902_105121.jpg

Qui mi preparo per andare in scena ne “Il fantasma dell’opera” 👻

Inoltre trovo scomoda questa confezione spray perchè è facile che l’erogatore si otturi, rendendo impossibile prelevare il prodotto. Peccato perchè sono certificati Natrue e Vegan, la formulazione è ottima ed è pensata per proteggere la pelle sia dai raggi UVA che da quelli UVB:

Aqua, Helianthus Annuus Hybrid Oil*, Titanium Dioxide, Alcohol*, Butyrospermum Parkii Butter*, Helianthus Annuus Seed Oil, Lecithin, Glycerin, Stearic Acid, Alumina, Sodium Lactate, Calendula Officinalis Flower Extract*, Capsicum Annuum Fruit Extract, Beta-Carotene, Tocopherol, Tocopheryl Acetate, Caprylic/Capric Triglyceride, Hydrogenated Palm Glycerides, Xanthan Gum, Brassica Campestris Sterols, Ascorbyl Palmitate, Parfum**, Limonene**, Linalool**, Geraniol**, Citronellol**, Citral**, Coumarin**, Eugenol**, Benzyl Benzoate**, Benzyl Alcohol**.

* ingredients from certified organic agriculture
** natural essential oils

  • Olio di semi di girasole biologicoAumenta la capacità della pelle ad immagazzinare acqua e la rende più tonica.
  • Calendula bioPer un’azione calmante ed emolliente.

FORMATO 125 ml // PREZZO 13.40 € // REPERIBILE supermercati biologici tipo NaturaSì, Esselunga, e-shop bio.

SUN BALSAMO PER LE LABBRA SPF 10 ∼ LAVERA naturkosmetik

P_20160620_110553

Sapevo di trascorrere i miei pochi giorni di mare in una località in cui il sole è molto più forte del solito; questo lo sanno bene le mie labbra che si gonfiano tanto da fare invidia a Valeria Marini, per poi sgonfiarsi e fastidiosamente spaccarsi.

Dato che Lavera offre l’apposito balsamo labbra con tanto di SPF 10, ho incorporato anche lui nell’acquisto in modo da applicarlo non solo sulla bocca ma anche sulle macchie di vitiligine ai lati di essa.

Il prodotto presenta l’aspetto e il classico packaging in plastica dei burrocacao: anch’esso, come lo spray solare, ha una colorazione giallina, presenta una texture un po’ pastosa e poco fluida ma, al contrario del collega, ha una profumazione che ricorda quasi il pongo.

P_20160620_110659

Una volta applicato sulle labbra queste si colorano di bianco ma, devo dire, in maniera più lieve rispetto ad altri prodotti simili che ho utilizzato gli anni passati. E’ stratificabile quindi potete dosare bene la quantità da applicare.

collage14.jpg

L’ho trovato molto valido perchè ha protetto egregiamente le labbra, il contorno labbra e le macchie dalla potenza dei raggi ultravioletti. E’ resistente all’acqua ma, per fortuna, si rimuove con più facilità.

E’ una buona protezione per le labbra e non escludo di continuare ad utilizzarla in città, portandola con me nella borsa.

Anche questo è certificato Natrue e Vegan ed è formulato con filtri solari 100% minerali:

Glycine Soja Oil*, Ricinus Communis Seed Oil, Olea Europaea Fruit Oil*, Silica, Copernicia Cerifera Cera*, Titanium Dioxide, Euphorbia Cerifera Cera, Simmondsia Chinensis Seed Oil*, Zinc Oxide, Butyrospermum Parkii Butter*, Prunus Amygdalus Dulcis Oil*, Hippophae Rhamnoides Fruit Extract*, Helianthus Annuus Seed Oil*, Stearic Acid, Tocopherol, Daucus Carota Sativa Root Extract*, Beta-Carotene, Ascorbyl Palmitate, Aloe Barbadensis Leaf Extract, Calendula Officinalis Flower Extract*, Aroma**, Limonene**.

* ingredients from certified organic agriculture

** natural essential oils

  • Jojoba biologicaRiequilibrante
  • Burro di Karitè biologicoRigenerante

FORMATO 4,5 g // PREZZO 5.35 € // REPERIBILE supermercati biologici tipo NaturaSì, Esselunga, e-shop bio.

DOPO SOLE – LATTE LENITIVO ECOBIOLOGICO A BASE DI ALOE VERA ∼ OMIA LABORATOIRES

P_20160620_110524

Di questo prodotto ho notato 2 versioni al supermercato: latte doposole e crema doposole. Non so se a cambiare sia solo la consistenza o qualcos’altro a livello di formulazione (vabbè ma tenerne solo uno no eh?).

Questo dopo sole Omia è descritto come un latte coadiuvante lenitivo a base di gel di Aloe Barbadensis Miller (da coltivazione biologica certificata), accompagnato da una miscela pregiata di fattori idratanti, naturali e biologici, tra i quali l’olio di Argan, l’olio di Macadamia e il burro di Karitè.

Il prodotto presenta una consistenza tendente al fluido – simile per l’appunto al latte – di colore bianco dalla texture leggera, confortevole e vellutata. La profumazione è fresca e leggera: sa indubbiamente di Eucalipto, una profumazione esotica e balsamica, accompagnata dalle note dell’olio di Argan.

collage16

E’ un piacere spalmarlo sulla pelle, soprattutto arrossata, perchè si distribuisce con estrema facilità e con altrettanta velocità viene assorbito da essa, in seguito ad un accurato massaggio. Inizialmente la pelle risulta un po’ appiccicaticcia ma è una sensazione che svanisce col passar dei minuti (a meno che non continuiate a sudare), rimanendo, invece, piacevolmente profumata.

Non sono arrivata nemmeno a metà confezione nonostante mio fratello e il mio ragazzo facessero a gara per averlo spalmato anche loro (…uomini…); ovviamente non lo butterò ma continuerò ad utilizzarlo come una normalissima crema al termine della doccia.

Vi lascio qualche informazione circa la composizione ed il prodotto in generale:

  • Dermatologicamente testato su cute sensibile e testato al nichel, cobalto e cromo per valori < 0,00001%.
  • Non contiene ingredienti di derivazione animale, adatto ai vegetariani e ai vegani.
  • SPF (Sun Protection Factor) testato conformemente alla Raccomandazione Europea.
  • Non testato sugli animali. Sostiene la LAV Lega anti vivisezione, controllato da ICEA per LAV n° 040.
  • Certificato ICEA.

Aqua, Aloe Barbadensis Leaf Juice*, Glycerin**, Caprylic/Capric Triglyceride**, Cetyl Palmitate**, Potassium Cetyl Phosphate, Butyro- spermum Parkii Butter**, Propanediol**, Cetearyl Alcohol, Panthenol, Macadamia Ternifolia Seed Oil*, Argania Spinosa Kernel Oil*, Bisabolol**, Eucaliptus Globulus Leaf Oil**, Zea Mays (Corn) Starch*, Xanthan Gum**, Chondrus Crispus Powder**, Sodium Stearoyl Glutamate**, Calendula Officinalis Flower Extract*, Phenoxyethanol, Tocopherol, Sodium Benzoate, Citric Acid, Tetrasodium Glutamate Diacetate**, Parfum.

(*) Da Agricoltura Biologica (**) Origine Naturale.

PRIVO DI • Oli Minerali • Petrolati e paraffine • Siliconi • Parabeni • Glicole Propilenico • Etanolammine • PEG • SLES • Coloranti sintetici • Ftalati • Alcool etilico •

FORMATO 200 ML // PREZZO 6.90 € // REPERIBILE supermercati della grande e/o piccola distribuzione.

☀☀☀

Spero di non avervi annoiato troppo 😀

Tengo a precisare che di Omia Laboratoires, l’anno scorso, ho provato anche l’Olio Solare ecobiologico Abbronzante col quale mi sono trovata divinamente – il profumo è fantastico e permette di ottenere una bella abbronzatura dorata piuttosto duratura – e, per sopperire al l’incubo disastro dello spray solare di Lavera, sono ricorsa nuovamente alla Crema Fluida Solare di Bjobj che ha acquistato mia madre dietro mio consiglio. Se vi interessano le recensioni di entrambi i prodotti, vi lascio qui l’articolo dell’anno scorso 🙂

Lasciate pure un commento per farmi sapere cosa ne pensate e se conoscete qualcuno di questi prodotti. Un bacio e al prossimo articolo 💙

***
Iscrivetevi al blog e seguitemi sui miei social:

Google+: Alessia_ILoveCapelliRicci

Bloglovin’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤

Instagram: alessia_ilovecapelliricci_blog

***Firma17

Stay beautiful and love yourself

• Soft Eyeliner ∼ Matita eyeliner ║ Lavera Naturkosmetik •

Bentrovate donzelle ♡

Ritorno oggi mostrandovi velocemente un altro prodotto del brand ecobio tedesco Lavera Naturkosmetik, del quale vi ho parlato a inizio settimana recensendovi questi due prodotti Tinted moisturising cream 3in1 & Natural Concealer.

Essendo una divoratrice accanita di matite nere per gli occhi, eccone un’altra molto vicina all’esaurimento che, secondo me, merita assolutamente di farsi conoscere in quanto non vi ho riscontrato nessunissimo difetto ma soltanto tanti bei pregi.

Non viene catalogata, permettete il termine, come matita per gli occhi ma come soft eyeliner:

P_20151107_165756.jpg

Chiamatela come volete, ma per me sempre matita rimane 😀

DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

Banalissima matita di legno completamente rivestita di nero con le scritte e particolari argentei. E’ disponibile in diverse colorazioni:

  • Black 01
  • Brown 02
  • Grey 03
  • Golden brown 04
  • Blue 05
  • Green 06

La mia è la Black 01 e le matite si distinguono tra loro in quanto, in base alla tonalità scelta, cambia il colore della punta e della parte finale della matita.

P_20151107_165946.jpg

Vi ricordo che i prodotti Lavera possiedono le certificazioni BioOrganic, Vegan e Natrue.

Queste sono le uniche matite che il brand possiede e il fatto che vengano definite soft eyeliner fa subito intendere che Lavera ha provveduto ad unire la comodità e la forma della matita classica con la durata, la scrivenza e la pigmentazione tipica dell’eyeliner (ma il brand offre ugualmente il classico eyeliner liquido! 🙂 ).

Il prodotto è dermatologicamente e oftalmologicamente testato e adatto anche per chi indossa lenti a contatto.

La formulazione è completamente naturale e arricchita da Olio di Jojoba bio, valido alleato per il trattamento e la protezione di occhi e labbra.

LA MIA ESPERIENZA

Come anticipato sopra, nonostante sia una semplicissima matita, ritengo che valga tutti i soldini spesi.

Il colore è un nero intenso e molto pigmentato, alla prima passata scrive immediatamente (senza stare lì a calcare come spesso capita al primo utilizzo) e con una sola mano si ottiene un colore pienissimo che non sbava in nessun punto voi lo applichiate.

P_20160114_123501.jpg

Potete usarla indifferentemente all’interno e all’esterno dell’occhio: quando la applico sulla palpebra mobile non la precedo mai con un primer occhi in quanto non ce n’è assolutamente bisogno, scrive subito e aderisce senza scolorire col passare del tempo.

La mina è morbida al punto giusto, si tempera velocemente ma non si consuma con altrettanta facilità. Anche applicata all’interno dell’occhio dà grandi soddisfazioni. Una cosa che non ho potuto non fare a meno di notare è che non brucia assolutamente se applicata come kajal (quindi all’interno); vi capita mai di percepire quel leggero fastidio che si avvicina ad una lieve sensazione di bruciore quando applicate certi tipi di matite lungo la rima cigliare? Con questa scordatevi tutto ciò 🙂

Su di me la durata è sorprendentemente lunga, non sbava, non perde di intensità e non ho avuto bisogno di ritoccare la linea nemmeno quando sono stata fuori per parecchie ore. All’interno dell’occhio, invece, i ritocchini sono necessari.

P_20151107_165853.jpg

Mi complimento con Lavera per il buon prodotto 👏 questo per dimostrare a tutte coloro che annunciano il proprio passaggio al mondo bio ma che per il settore make up non possono fare a meno dei prodotti siliconici con compagnia bella (allora mi spiegate perchè evitate le stesse sostanze nei prodotti per il viso, per i capelli, ecc.??) perchè quelli naturali non le soddisfano ed hanno basse prestazioni, che bisogna saper provare e cercare, care donzelle, mostrandosi aperte a qualche novità e ad un cambiamento graduale ma voluto 🙂

L’INCI

Iron Oxide (CI 77499), Hydrogenated Jojoba Oil, Caprylic/Capric Triglyceride, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, Hydrogenated Vegetable Oil, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Mica (CI 77019), Canola Oil, Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax, Glyceryl Caprylate, Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Ascorbyl Palmitate.
* Ingredients from certified organic agriculture

PREZZO: 7.95 €

REPERIBILE: bio shop online e supermercati biologici (NaturaSì)

Non mi resta che augurarvi un allegro week end e sperare di ritrovarvi qui al prossimo articolo 💋

Firma10

 

 

Seguimi anche su:
GOOGLE+: ALESSIA ILOVECAPELLIRICCI
BLOGLOVIN’: ALESSIA ❤ ILOVECAPELLIRICCI ❤ 
INSTAGRAM: ALESSIA_ILOVECAPELLIRICCI_BLOG

• Tinted Moisturising Cream 3in1 & Natural Concealer ║ Lavera Naturkosmetik •

Buon dì amiche ❤

Buon inizio settimana. E’ arrivato il momento di parlarvi di due prodotti di make up che fanno parte della mia beauty routine da diversi mesi. Lo so che le mie recensioni sui prodotti per il trucco sono rare, ma tendo ad acquistare ed utilizzare un solo prodotto per categoria (non mi piace avere troppi prodotti e meno occasioni per utilizzarli) in modo da provarlo il più possibile per conoscerlo in tutte le sue sfaccettature e poter dire la mia 🙂

Finito il prologo, la parola chiave di oggi è incarnato e i prodotti che vi presento sono loro:

P_20160110_125750

Entrambi appartengono al brand tedesco ecobio Lavera Naturkosmetik e possiedono le certificazioni BioOrganic, Vegan e Natrue. Vediamoli nel dettaglio.

❊❊❊❊❊❊❊❊❊❊

∼ Tinted Moisturising Cream 3in1

P_20160110_125849

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

Il prodotto è contenuto in questo comodissimo flacone di plastica con erogatore a pompetta che ho scoperto essere uno dei modi di erogazione che considero per me più comodi (sia che si tratti di prodotti di make up che di creme e simili). L’erogatore è protetto da un tappo di plastica e nel complesso il packaging è abbastanza resistente e facilmente trasportabile ovunque.

P_20160110_125928

La crema ha una consistenza simile a quella di un fondotinta, corposa ma non troppo pesante. E’ disponibile nell’unica colorazione ≪ Natural ≫ che dovrebbe adattarsi ad ogni tipo di incarnato.

CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

Non è un fondotinta ma una crema colorata idratante 3in1: inizialmente pensavo che si trattasse di una CC cream, invece è una semplice BB cream perchè si presenta di color carne e non possiede le sfumature colorate tipiche delle CC cream, volte a correggere e perfezionare il colorito del viso (se avete le idee confuse al riguardo o volete rispolverare le vostre conoscenze in merito, vi lascio il link dell’articolo sulle NOZIONI DI BASE SUL MAKE-UP #3: LE CREME COLORATE). In quanto tale, costituisce un mix tra fondotinta, crema idratante e protezione solare, coprendo rossori, lievi imperfezioni e brufoli, idratando, illuminando e proteggendo la pelle dai raggi UV.

Questa crema idratante colorata è arricchita con aloe vera biologica unendo in un unico prodotto un effetto idratante 24h e svolgendo un’azione benefica sulla pelle, donandole inoltre un velo di colore. Contiene numerose sostanze nutritive, minerali e vitamina E.

La tonalità delicata si adatta perfettamente al colorito naturale di tutte le pelli al fine di ottener un incarnato leggermente colorato ma naturale, con una piacevole sensazione di pulito sulla pelle.

LA MIA ESPERIENZA

La scelta di un prodotto del genere dipende, ovviamente, dalle proprie richieste ed esigenze. Devo dire che questa crema ha costituito la mia prima volta per una BB cream in quanto non ne avevo mai provato una fin’ora.

L’ho acquistata direttamente al NaturaSì sotto consiglio della commessa che mi ha dato un ottimo suggerimento visto che ci ero andata per acquistare il fondotinta ma, trovandoci ancora nella stagione calda, mi ha mostrato quest’alternativa più leggera e più adatta al periodo in corso, seppur meno coprente del collega di sopra.

Come detto prima la colorazione è unica ma, sebbene alla prima erogazione possa sembrare troppo scura col rischio di ottenere l’effetto mascherone, riuscendo a dosare bene la giusta quantità e sfumandola correttamente l’effetto finale è veramente naturalissimo, come se non aveste nulla addosso.

PicMonkey Collage60

Potete ben vedere i vari step in foto: dopo averla ben spalmata è come se sulla mano non ci fosse messo nulla.

La profumazione è buonissima: essendo un prodotto naturale ed ecobio emana delle forti e delicate note floreali, che si affievoliscono man mano che si distribuisce e che si fa assorbire la crema.

La texture è morbida e confortevole, io l’ho sempre spalmata direttamente con le dita ma avendo una formulazione ricca di oli ed estratti naturali potrebbe non essere ottimale per le pelli grasse. Io ho la pelle normale/grassa e la crema sembra non assorbirsi mai, tende a lucidare tremendamente non solo la zona T ma tutto il viso, per questo l’utilizzo della cipria è fondamentale per eliminare la lucidità e mantenere un effetto naturale, seppur delicatamente opacizzato. Non so se sia una caratteristica generale del prodotto riscontrabile in tutti i tipi di pelle.

Se date un’occhiata ai prodotti sul sito Lavera, per ciascuno di essi viene precisato il grado di coprenza, e questa crema colorata presenta delle proprietà coprenti leggere. Effettivamente è proprio così: eventuali rossori e brufoletti non vengono camuffati, vi consiglio di coprirli precedentemente con un pò di correttore per poi procedere all’utilizzo della crema che, suo malgrado, non è in grado di coprirne completamente la presenza.

Ma l’effetto finale mi piace molto perchè rende omogeneo l’intero incarnato senza risultare pesante o artificiale. Anche la durata è estremamente buona: sia con un primer sotto che applicato direttamente sulla pelle, il prodotto dura per tutto il tempo che lo si ha addosso. Una volta terminata la stagione calda ho continuato ad utilizzare solo la crema colorata accantonando il fondotinta, sia il giorno che la sera, e in questi ultimi casi, quando tornavo a casa dopo un’intera serata passata fuori, pensavo che ormai la crema fosse sparita dal viso ma con grande sorpresa, durante lo struccaggio, il dischetto era completamente ricoperto di prodotto.

L’INCI

Water (Aqua), Alcohol*, Lauryl Laurate, Olea Europaea (Olive) Fruit Oil*, Glycerin, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Glycine Soja (Soybean) Oil*, Titanium Dioxide (CI 77891), Glyceryl Stearate Citrate, Cetyl Alcohol, Carthamus Tinctorius (Safflower) Seed Oil*, Fragrance (Parfum)**, Argania Spinosa Kernel Oil*, Tocopheryl Acetate, Hydrogenated Palm Glycerides, Tricaprylin, Iron Oxide (CI 77492), Glucose Glutamate, Theobroma Cacao (Cocoa) Seed Butter*, Cocos Nucifera (Coconut) Oil*, Glycyrrhiza Glabra (Licorice) Root Extract*, Hippophae Rhamnoides Fruit Extract*, Aloe Barbadensis Leaf Juice*, Cichorium Intybus (Chicory) Root Extract, Rosa Centifolia Flower Extract*, Malva Sylvestris (Mallow) Flower Extract*, Tilia Cordata Flower Extract*, Microcrystalline Cellulose, Dehydroxanthan Gum, Algin, Iron Oxide (CI 77491), Iron Oxide (CI 77499), Hydrogenated Lecithin, Vegetable Oil (Olus Oil), Brassica Campestris (Rapeseed) Sterols, Tocopherol, Maltose, Magnesium Gluconate, Algae, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Ascorbyl Palmitate, Camelina Sativa Seed Oil, Limonene**, Benzyl Salicylate**, Linalool**, Geraniol**, Citral**, Citronellol**, Benzyl Alcohol**, Benzyl Benzoate**
* ingredients from certified organic agriculture
** natural essential oils

INGREDIENTI FUNZIONALI:

  • Olio di Olivello Spinoso bio = azione bilanciante, rigenerante e di prevenzione delle irritazioni della pelle
  • Radice di Liquirizia bio = azione lenitiva sulla pelle e rinforzante del sistema immunitario
  • Olio di Argano bio = protettiva e levigante della pelle
  • Olio di Jojoba bio = trattante e protettiva della pelle
  • Aloe Vera bio = idratante
  • Burro di Fiori bio = nutriente di occhi, labbra e incarnato

Riepilogando: coprenza molto leggera, brufoletti e rossori non completamente camuffati, texture ricca che causa lucidità specialmente alle pelli grasse, buona profumazione, naturalezza dell’incarnato, lunga durata.

CONFEZIONE: 30 ml

PREZZO: 8.99 €

REPERIBILE: bio shop online e supermercati biologici (NaturaSì)

❊❊❊❊❊❊❊❊❊❊

∼ Natural Concealer

P_20160110_130454.jpg

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

Si tratta di un correttore liquido contenuto in un tubetto di plastica dotato del classico applicatore a spugnetta.

P_20160110_130528

(Perdonate la poca pulizia dell’applicatore)

La spugnetta è imbevuta della giusta quantità di prodotto e permette un’applicazione ottimale sulla zona delle occhiaie.

Sono disponibili due tonalità: Ivory 01 e Honey 03, quest’ultima quella che ho acquistato io.

CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

La texture del prodotto è curiosa: è morbida ma non eccessivamente cremosa anzi… tende ad apparire leggermente secca una volta stesa sulla parte interessata. Il correttore presenta gli stessi ingredienti funzionali della crema colorata idratante, ricco di oli e ingredienti nutrienti, con l’aggiunta di:

  • Olio di Camelia sativa = ricco di Omega 3 e Omega 6 svolge un’azione nutriente
  • Burro di Karitè

E’ consigliato per combattere occhiaie, segni della stanchezza e arrossamenti, per uno sguardo vivo e acceso. Anch’esso presenta la stessa profumazione floreale e naturale della crema colorata.

LA MIA ESPERIENZA

Per la mia carnagione la colorazione Honey 03, rispetto alla Ivory 01 molto più chiara e rosata, si è rivelata azzeccatissima, in quanto tendente un pò più al giallastro e adatta per gli incarnati non troppo chiari.

PicMonkey Collage61

La foto non rende molto, anche perchè il prodotto è agli sgoccioli e la spugnetta è praticamente asciutta, ma potete ben vedere anche voi che la colorazione si adatta perfettamente al mio colorito naturale una volta spalmato e assorbito.

Anche di questo correttore la coprenza suggerita sul sito è da leggera a media, ma io ne sono venuta a conoscenza solo dopo l’acquisto perchè trovandomi direttamente al negozio la scelta è ricaduta su quello che “più mi ispirava” 😃. Ad ogni modo l’ho trovata più leggera che media: io tendo ad avere le occhiaie scurette e nonostante il prodotto sia modulabile, nel senso che per un effetto più coprente potete stenderne un secondo strato, il blu scuro delle stesse viene lievemente coperto… quasi “opacizzato” ma non diviene invisibile del tutto. Probabilmente applicando precedentemente un apposito correttore colorato, tipo giallo o arancio, in base ai difetti che si vogliono camuffare (per maggiori informazioni sull’uso dei correttori colorati cliccate qui), l’effetto del correttore Lavera sarebbe migliore. L’ho steso sia con le dita che col pennellino da correttore liquido ed ho preferito quest’ultimo modo in quanto ho notato che gli garantisce una coprenza maggiore e più “ferma”.

Vista la composizione, anche questo prodotto non riesce ad assorbirsi del tutto in un contorno occhi normale e ben idratato: passando il dito una volta terminato tutto il make up, lo sentirete sempre lì, in superficie. Anche in questo caso io vi ho applicato uno strato di cipria per fissarlo ed opacizzarlo.

L’ho utilizzato anche sopra i rossori e i brufoletti per renderli meno visibili e più coperti e devo dire che li ha camuffati bene. Anche di questo prodotto la durata è molto buona.

L’INCI

Water (Aqua), Alcohol*, Lauryl Laurate, Carthamus Tinctorius (Safflower) Seed Oil*, Myristyl Myristate, Olea Europaea (Olive) Fruit Oil*, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, Fragrance (Parfum)**, Glycine Soja (Soybean) Oil*, Glyceryl Stearate Citrate, Tricaprylin, Cetyl Alcohol, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Theobroma Cacao (Cocoa) Seed Butter*, Cocos Nucifera (Coconut) Oil*, Argania Spinosa Kernel Oil*, Glycyrrhiza Glabra (Licorice) Root Extract*, Hippophae Rhamnoides Fruit Extract*, Rosa Centifolia Flower Extract*, Malva Sylvestris (Mallow) Flower Extract*, Tilia Cordata Flower Extract*, Silica, Microcrystalline Cellulose, Xanthan Gum, Hydrogenated Palm Glycerides, Dehydroxanthan Gum, Algin, Vegetable Oil (Olus Oil), Tocopherol, Hydrogenated Lecithin, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Ascorbyl Palmitate, Brassica Campestris (Rapeseed) Sterols, Camelina Sativa Seed Oil, Limonene**, Benzyl Salicylate**, Linalool**, Geraniol**, Citral**, Citronellol**, Benzyl Alcohol**, [+/- Titanium Dioxide (CI 77891), Mica (CI 77019), Iron Oxide (CI 77492), Iron Oxide (CI 77491), Iron Oxide (CI 77499), Tin Oxide (CI 77861)]
* ingredients from certified organic agriculture
** natural essential oils

Riepilogando: coprenza leggera, texture ricca che potrebbe non venire assorbita dai contorni occhi grassi/normali, lucidità della zona, buona profumazione, lunga durata.

CONFEZIONE: 6.50 ml

PREZZO: 7.99 €

REPERIBILE: bio shop online e supermercati biologici (NaturaSì)

❊❊❊❊❊❊❊❊❊❊

Lavera è un brand ecobio che apprezzo molto, abbraccia non solo il campo del make up ma anche quello dei prodotti per la cura e la pulizia della persona e i suoi prezzi si collocano in posizione intermedia rispetto ai suoi concorrenti. Trovo che i prodotti siano validi e bisogna provare per sapere scegliere quelli più adatti a sè stessi. Date sempre un’occhiata al sito per avere una panoramica generale prima dell’acquisto e per conoscere il grado di coprenza di ciascun prodotto.

Vi auguro un buon inizio settimana 💋

GOOGLE+: ALESSIA ILOVECAPELLIRICCI
BLOGLOVIN’: ALESSIA ❤ ILOVECAPELLIRICCI ❤ 
INSTAGRAM: ALESSIA_ILOVECAPELLIRICCI_BLOG
Firma9