• Calendario dell’avvento UDV bio 2015: spacchettiamolo insieme! #04-10/12 •

Buongiorno fanciulle 💛

Oggi prosegue il secondo round dello spacchettamento dei prodotti trovati nel calendario dell’avvento bio di Una donna vagabonda in collaborazione con Jess.

Questa volta i prodotti sono di più perchè ricoprono tutta la settimana trascorsa. Se vi siete perse il primo l’articolo e siete curiose di sapere cosa ho trovato i primi tre giorni, potete cliccare il link qui sotto 🙂

Calendario dell’avvento UDV bio 2015: spacchettiamolo insieme! #01-03/12 

Cosa avrò trovato questa settimana?

P_20151201_143657


4 Dicembre 2015 ∼ Levasmalto ad immersione ⇒ Avril

P_20151204_110547.jpg

A primo impatto contentissima di aver spacchettato questo prodotto, perchè ho notato che il mio attuale levasmalto ad immersione inizia a prosciugarsi e quindi da qui a poco avrei dovuto acquistarne un altro. Leggendo l’INCI, invece, sono rimasta delusa dalla presenza del Propylene Glycol all’interno, in quanto non me l’aspettavo in un prodotto Avril nè tantomeno penso che fosse proprio necessario inserirlo:

PicMonkey Collage24.jpg

Questo tipo di prodotto, per chi non lo conoscesse, all’interno contiene una spugna imbevuta di solvente nella quale si infila il dito smaltato e, per rimuovere il prodotto, lo si fa roteare contro di essa. Purtroppo una volta levato il tappo e avvicinato il naso, è impossibile non venire avvolte da un fortissimo e fastidiosissimo odore di alcool (causato dall’elevata presenza dello stesso all’interno della composizione posto, infatti, in seconda posizione).

PicMonkey Collage25.jpg

5 Dicembre 2015 ∼  Tonico astringente per pelli grasse ⇒ Antos

P_20151207_102745.jpg

Altro sorrisone di felicità non appena scartato quest’altro prodotto: mi dispiace non averlo trovato prima, perchè proprio da poco ho acquistato e iniziato un nuovo tonico, ma questo verrà subito dopo senza indugio 😀

Ho sentito parlare molto bene di questo prodotto, completamente naturale e dai pochi ma buoni ingredienti, soprattutto funzionali.

PicMonkey Collage26

La prova dell’annusata è positivissima: tra tutti i componenti, io sento prevalere l’estratto di rosmarino 💛 (il che non mi dispiace affatto perchè mi fa tornare in mente il pollo allo spiedo ahahah) che dà un’immediata sensazione di freschezza.

6 Dicembre 2015 ∼ Crema corpo “Lipo-Drena-Lift” ⇒ Domus Olea Toscana

PicMonkey Collage27

😀 😀 fino ad ora sembra che questa box sia stata fatta leggendomi nel pensiero. Anche in questo caso, avevo già adocchiato una crema di questo tipo: snellente, drenante, liftante, antiossidante, rassodante e levigante… praticamente anticellulite e contro la ritenzione idrica!

PicMonkey Collage28

Purtroppo è inevitabile: stando sempre seduta, nonostante segua un’alimentazione corretta e faccia un pò di corsa quando le articolazioni me lo permettono (nonnina style), anche un pò di cellulite c’è da aspettarsela. Quindi voglio iniziare ad utilizzare prodotti di questo tipo, per riuscire a curare quella che si sta formando.

L’INCI è bellissimo: prodotto certificato ICEA e quindi ecobio, al suo interno contiene tutti gli ingredienti funzionali allo scopo. La crema è di un bel colore nocciola ed emana un profumo meraviglioso: si stende bene ed è davvero vellutata al tatto. Non vedo l’ora di recensirvela come si deve 🙂

PicMonkey Collage29

7 Dicembre 2015 ∼ Shampoo antiforfora ⇒ Neobio

P_20151207_104128.jpg

Questo è uno shampoo antiforfora della Neobio, brand tedesco, con una formulazione arricchita da estratti di erbe e piante utili per placare il fastidioso problema. Il prodotto presenta un colore ed una consistenza simile al miele. Anche qui ho subito riscontrato la presenza del rosmarino nella profumazione, ma sicuramente con un’intensità minore del tonico viso.

PicMonkey Collage30

Purtroppo io non ho grandi problemi di forfora: ovvero, mi capita certi periodi di avere una leggera forforina ma non così tanta da ricorrere ad uno shampoo apposito. Correggetemi se sbaglio, ma quando si ricorre ad uno shampoo antiforfora senza avere il problema, la cute reagisce inversamente: cioè inizia a produrne abbondantemente. Siccome io ho già i miei problemi di cuoio capelluto ultrasensibile, non mi sembra proprio il caso di aggiungere problemi su problemi. Passerò sicuramente questo shampoo al reparto uomo, e cioè a mio padre o mio fratello XD

8 Dicembre 2015 ∼ Smalto unghie “Le vernis” – Turquoise nacré N.68 ⇒ Avril

P_20151209_103312.jpg

Contenuto in una boccetta di 7 ml, il colore mi ha subito colpito: ne ho di simili, più che altro tendenti al celeste e al blu, ma ben lontani a questa tonalità… un turchese lievemente luminoso con dei riflessi color madreperla. Di solito considero questi colori più primaverili/estivi, ma questo si adatta benissimo alla stagione in corso perchè non è chiaro o troppo acceso.

P_20151209_103348

9 Dicembre 2015 ∼ Gommage corpo all’olio essenziale di Pompelmo ⇒ Avril

P_20151209_103639

Altra piacevole sorpresa è stato questo gommage per il corpo nuovamente di Avril: il flacone è di 200 ml e al suo interno troviamo diversi ingredienti naturali tra i quali zucchero biologico, polvere di Riso e polvere di gusci di Mandorla per un peeling naturale delicato ed efficace. Grazie al suo olio essenziale di Pompelmo bio, che tonifica e stringe i pori della pelle, lascia sulla pelle un odore di fresco e fruttato.

La consistenza è quella di un gel trasparente morbido e corposo con all’interno delle piccole sfere incaricate di garantire l’effetto scrub. Assomiglia molto al gel detergente trovato nel calendario di cui vi ho parlato nella prima parte (01-03/12). Ho notato che queste sferette si sentono e non si sentono, e ciò mi porta a pensare che non vengano eccessivamente percepite durante il massaggio. L’odore è fresco e frizzante, sicuramente dovuto dalla presenza del pompelmo all’interno.

PicMonkey Collage31.jpg

Per poter utilizzare questo prodotto devo prima riuscire a terminare il mio attuale scrub (maledetto barattolone 🙂 ).

10 Dicembre 2015 ∼ Crema labbra riparatrice agrumata ⇒ Biofficina Toscana

P_20151210_152423.jpg

Sempre nel primo post di spacchettamento del calendario dell’avvento, ho mostrato anche a voi di avere trovato lo scrub labbra agrumato di Biofficina Toscana: questa è la crema labbra riparatrice, anch’essa agrumata, ovvero un delicato balsamo da utilizzare per mantenere le labbra morbide ed idratate (anche dopo lo stesso scrub). Entrambi i prodotti fanno parte della stessa linea e di uno dei set che vi ho proposto tra le idee regalo Natale 2015 (coincidenza!) 🙂

La crema è contenuta in questo tubetto di plastica da 15 ml che presenta l’applicatore tipico di molti gloss, che considero molto pratico in questo caso:

P_20151210_152619

La crema è corposa e morbida. Una volta stesa, risulta abbastanza vellutata ed emana un profumo un pò particolare: lo trovo a metà tra una profumazione agrumata e l’odore del pongo (ve lo ricordate?)… sa molto anche di “cremina lenitiva per piccini”.

PicMonkey Collage32

Ne constaterò volentieri l’efficacia: quale momento migliore visto il freddo di questi giorni 🙂


Levasmalto ad immersione “Avril” ⇒ 5.00 €

Tonico astringente “Antos” ⇒ 4.00 €

Crema corpo Lipo-Drena-Lift “Domus Olea Toscana” ⇒ 34.90 €

Shampoo anti-forfora “Neobio” ⇒ 3.60 €

Smalto unghie “Avril” ⇒ 2.80 €

Gommage corpo “Avril” ⇒ 7.00 €

Crema labbra riparatrice agrumata “Biofficina Toscana” ⇒ 6.90 €

Soddisfattissima anche a sto giro 😀 a voi sono piaciuti questi prodotti? Ve ne ha colpito qualcuno più degli altri? Li avete provati? Ditemi ditemi. Io vò a vedere cos’ha trovato Jess.

Vi ricordo anche che potete trovarmi su questi social:

GOOGLE+: ALESSIA ILOVECAPELLIRICCI
BLOGLOVIN’: ALESSIA ❤ ILOVECAPELLIRICCI ❤ 
INSTAGRAM: ALESSIA_ILOVECAPELLIRICCI_BLOG

Un bacio e buon fine settimana 💋

Firma8

» Idrolato di Camomilla

Bentrovati a tutti e a tutte 💖

Da oggi manca un mese esatto al Natale! 😀 e il mese scorso vi ho parlato di cosa fossero gli idrolati (trovate l’articolo cliccandoci sù), illustrando le caratteristiche di ciascuno per capire quale scegliere e a quale scopo 🙂 vi avevo accennato ad una piccola novità che avrei introdotto qui sul blog che da oggi avrà inizio: una nuova rubrica in cui vi illustrerò in maniera dettagliata un idrolato e un olio essenziale al mese per conoscere al meglio i rispettivi usi.

Senza perdermi in chiacchiere vi presento l’idrolato di Novembre: quello di Camomilla!

Idrolato di camomilla

QUALCOSA SULLA CAMOMILLA…

“Bevanda alternativa al latte, prima medicina dei bambini”: è con questa definizione che viene battezzata la Camomilla, o Matricaria Recutita, pianta per antonomasia che vanta proprietà antispasmolitiche (ad uso interno) e lenitive (per uso esterno).
La camomilla appartiene alla famiglia delle Asteraceae (Composite) ed attualmente è molto diffusa in tutta Europa, in America ed in Australia.

Herbal camomile tea isolated on white background

Nel linguaggio dei fiori la Camomilla esprime “la pazienza nelle avversità”: infatti, grazie al suo profumo dolce, la camomilla romana ha la virtù di donare calma ed equilibrio agli spiriti profondamente inquieti.

La camomilla è nota per lazione calmante e rilassante sull’organismo e si utilizza da sempre un caso di stress, nervosismo, rabbia e disturbi del sonno.

Essa è una droga di grande impiego popolare: usata come blando sedativo, è considerata una vera e propria pianta medicinale. Nell’antichità veniva utilizzata per dolori agli arti e nevralgie, le venivano attribuite proprietà febbrifughe, era ritenuta un ottimo aiuto contro la stanchezza per le sue proprietà toniche.

Le proprietà della camomilla sono sfruttate anche per alleviare stomatiti, dermatiti e malattie alle mucose, trova impiego anche in disturbi ginecologici come dismenorrea ed infiammazione. E’ altresì impiegata in cosmesi come schiarente per capelli, per rendere più chiare le chiome castane e più lucide quelle bionde.

Da sempre riconosciuta per le sue proprietà tranquillanti, sedative e decongestionanti, la camomilla viene applicata anche localmente negli occhi, sottoforma di infuso, nel trattamento della congiuntivite, per sfruttarne le proprietà lenitive.

USI DELLA CAMOMILLA

1* Il modo più frequente in cui viene utilizzata la camomilla è sotto forma di tisana, ovvero preparare un infuso con i fiori secchi di questa pianta da bere oppure per effettuare impacchi e lavaggi (interni ed esterni).

2* C’è poi la possibilità di sfruttare i vapori facendo ad esempio dei fumenti con acqua bollente in cui sono stati versati dei fiori secchi di questa pianta o una bustina di quelle già pronte, insieme ad un cucchiaio di bicarbonato. Questa tecnica è molto utile per alleviare i sintomi del raffreddore, della tosse o dell’asma.

3* Effettuare gargarismi in caso di problemi alle gengive o infiammazioni in bocca, lavande vaginali o clisteri.

4* Infine c’è chi la utilizza per aiutare i naturali riflessi dei capelli biondi ad essere più splendenti.

CONTROINDICAZIONI

L’unica vera controindicazione della camomilla è in caso di ipersensibilità o allergia verso la pianta. C’è poi chi la sconsiglia durante la gravidanza in quanto potrebbe provocare delle contrazioni premature, la dose da assumere per arrivare a trovarsi in questa situazione dovrebbe però essere molto elevata, dunque anche in dolce attesa molte donne scelgono di utilizzare sporadicamente questa bevanda per favorire il rilassamento.

Se si utilizza per i bambini è bene rispettare le dosi suggerite dal pediatra in quanto superata una certa soglia la camomilla può far ottenere esattamente l’effetto contrario ovvero far diventare il bimbo più nervoso e con difficoltà ad addormentarsi.


 

L’idrolato di camomilla (o acqua di camomilla) è ottenuto per distillazione in corrente di vapore dei fiori ed è il prodotto secondario della produzione dell’olio essenziale; per ottenere un litro di idrolato sono necessari un chilo di fiori di camomilla.

E’ un liquido limpido e incolore, con un profumo floreale e un sapore dolce che ricorda quello del miele. 

Per uso interno, l’idrolato di camomilla romana ha proprietà digestive, calmanti, antidolorifiche, antinfiammatorie e antispasmodiche; viene utilizzato per curare le coliche, i problemi legati alla digestione insieme agli oli essenziali di finocchio e anice, le ulcere e i dolori dovuti alla dentizione nei bambini.

Per uso esterno l’acqua di camomilla è lenitiva e si utilizza soprattutto per calmare arrossamenti e irritazioni (anche nei neonati) e per il trattamento delle pelli sensibili o con problemi.

Proprietà cosmetiche:

L’idrolato di camomilla romana è antinfiammatorio e si utilizza per lenire arrossamenti, irritazioni e reazioni allergiche della pelle, anche nei bambini e per lenire le infiammazioni degli occhi; per le irritazioni oculari è sufficiente effettuare un impacco con idrolato di camomilla romana da applicare sugli occhi chiusi per qualche minuto.

Grazie alle proprietà astringenti l’idrolato di camomilla viene usato nella pulizia e nel trattamento delle pelli grasse: per la pulizia del viso e sufficiente utilizzarlo al posto dell’acqua su un batuffolo di cotone o, per una pulizia più profonda, è possibile realizzare una maschera con idrolato di camomilla romana e argilla bianca o rosa, da tenere in posa per dieci minuti e risciacquare con acqua tiepida.

L’idrolato di camomilla trova impiego anche nella cura delle pelli sensibili o nel trattamento di eczemi, rosacea, acne, psoriasi e orticaria; può essere utilizzato puro per la detersione del viso o vaporizzato sulla pelle del viso e del collo dopo la pulizia con altri prodotti e prima di applicare la crema abituale oppure può essere applicato mescolandolo ad altri ingredienti cosmetici:

  • Per curare le irritazioni della pelle, la miglior sinergia si ha tra l’idrolato di camomilla e l’oleolito di calendula, il gel di aloe vera e l’idrolato di lavanda;
  • Per la pelle dei bambini lo si utilizza con l’olio di mandorle dolci e quello di oliva;
  • Per le infiammazioni degli occhi si mescola l’idrolato di camomilla con quello di fiordaliso e di rosa;
  • Per riparare la pelle danneggiata, si usa l’idrolato di camomilla romana in sinergia con olio essenziale di lavanda, olio essenziale di mirra e olio essenziale di elicriso, reperibili in erboristeria.

In ambito domestico è possibile preparare un detergente bifasico per pelli delicate e sensibili semplicemente mescolando olio d’oliva e idrolato di camomilla in parti uguali: trattandosi di due ingredienti non miscibili tra loro, occorrerà agitare prima di utilizzare il prodotto per la pulizia del viso e, non contenendo conservante, il preparato andrà consumato entro una settimana circa.

Nei cosmetici naturali che si trovano in commercio, l’idrolato di camomilla viene inserito nella fase acquosa delle formulazioni per ottenere latti doposole lenitivi, creme leggere per pelli sensibili, saponi liquidi delicati (anche per l’igiene intima), lozioni dopobarba, detergenti bifasici per il viso, gel lenitivi per alleviare le irritazioni cutanee.

Se non contiene conservante, l’idrolato è consigliabile conservarlo in frigorifero e consumarlo entro sei mesi dall’apertura. Se il prodotto cambia odore, colore o più generalmente aspetto è raccomandabile non utilizzarlo.

Continua a leggere