• Igiene personale: collutorio Marvis, deodorante Dove & salviette struccanti Speedy care ║ Review •

Bentrovate pupe 💜

Avevo preparato quest’articoletto di recensione su alcuni prodotti che ho terminato da un pò e dei quali vorrei parlarvi. Approfitto per farlo in questa domenica post festa e post abbuffate: rilassatevi e buona lettura ☺


– Colluttorio concentrato alla ≪ menta forte ≫ ∼ Marvis

PicMonkey Collage56.jpg

Prodotto che presenta una confezione curiosa e insolita rispetto ai comuni collutori, l’ho scovato in un supermercato presente solo nella mia città, ma voi potreste provare a cercarlo da Acqua&Sapone, Ferdico o da Tigotà.

Senza avere capito che il collutorio era contenuto all’interno di questo cilindro di cartone con le estremità svitabili di latta, dalla fantasia in stile retrò/vintage, me lo rigiravo tra le mani pensando che il prodotto fosse contenuto al suo interno proprio liquido… allo “stato libero” (che ingenua che sono 😅).

Invece surprise! Aprendo il cilindro non ho trovato il coniglio ma una boccetta di vetro trasparente con tappo a vite.

P_20151114_160107

P_20151114_160254

Il collutorio all’interno è, per l’appunto, un liquido verdognolo dal forte sapore di menta, come preannuncia la dicitura “strong mint”.

Il retro della scatola suggerisce la modalità d’uso: versare 1 parte di collutorio e 4 parti di acqua (se non erro, scusate ma ho involontariamente buttato la confezione) in quanto non va utilizzato puro ma diluito. Va tenuto in bocca per 30 secondi e, al termine del tempo, questa non va risciacquata.

Personalmente ho trovato sia la consistenza che il sapore molto piacevole: a me piacciono i classici collutori alla menta e questo lascia la bocca piacevolmente profumata in seguito all’utilizzo. Non ha poteri curativi o riparativi di problemi a denti o gengive, quindi se cercate un prodotto del genere vi consiglio di puntare altro, ma se vi piace terminare la vostra pulizia orale con un buon sapore in bocca ed un buon alito, allora questo è un prodotto che vi consiglio.

PicMonkey Collage57

Un grande punto a suo sfavore è l’assenza di misurino: solitamente, la maggior parte dei collutori hanno in dotazione aggiuntiva il misurino di plastica o, in alternativa, contano gli “ml” direttamente all’interno del tappo stesso. Con questo collutorio non è proprio possibile nè l’uno nè l’altro. Per fortuna non avevo buttato il misurino del collutorio precedente ed ho sfruttato quello per calcolare la giusta proporzione di prodotto.

Essendo molto concentrato, vi consiglio di attenervi al suggerimento sulla confezione: la prima volta ho versato 5 ml di collutorio puro e la bocca, più precisamente la lingua, mi stava andando a fuoco. Pizzicava da morire (nonostante il prodotto fosse privo di alcool) ed ho capito quanto fosse necessario diluirlo con l’acqua. Da lì in poi, ho diluito 5 ml di collutorio con 20 ml di acqua e sono riuscita a sciacquarmi la bocca perfettamente, senza problemi o complicanze alcune. Pensavo che l’avrei terminato in un batti baleno, perchè la boccetta è più piccola rispetto ai suoi simili, ma invece così non è stato, proprio perchè essendo concentrato se ne utilizza una piccola quantità di volta in volta.

Ecco l’INCI:

AQUA, GLYCERIN, POLOXAMER 407, SODIUM LAURYL SULFATE, AROMA, PROPOLIS EXTRACT, SODIUM SACCHARIN, XYLITOL, SODIUM BENZOATE, BENZYL ALCOHOL, CITRIC ACID, LIMONENE, CI 42090 (FD&C BLUE NO. 1), CI 19140 (FD&C YELLOW NO. 5).

Mi è piaciuto parecchio, nonostante non sia propriamente un prodotto economico.

CONFEZIONE: 120 ml

PREZZO: 6.95 €

REPERIBILE: in determinati supermercati


Deodorante Natural Touch con ≪ Minerali del Mar Morto ≫ ∼ Dove

P_20151221_104633.jpg

Soffro di sudorazione (anche nervosa) e il deodorante è un prodotto indispensabile nella mia routine. Quando ne cercavo uno da sostituire a quello che stava finendo mi sono imbattuta in questo tra gli scaffali del supermercato. Andavo di fretta e mi ero stufata di controllare deodorante dopo deodorante, così ho scelto lui.

P_20151221_104727.jpg

E’ roll-on e, nonostante prima odiassi completamente questo formato, adesso lo trovo piuttosto comodo, anche perchè lo uso sempre e solo io.

P_20151221_104753

Questo prodotto presenta due aspetti deludenti:

  1. La profumazione: se il Mar Morto profuma come i suoi sali, allora spero di non doverlo annusare mai XD come dirvi… sanno davvero di morto (con tutto il rispetto parlando)… hanno delle note non molto piacevoli per un prodotto di questo tipo. Menomale che riesco a farci naso in questi casi.
  2. La patina lasciata sulla pelle: in questo caso penso che la colpa sia della presenza dei sali d’alluminio presenti nell’INCI che è meglio evitare nei deodoranti, in quanto creano proprio una specie di barriera che rende difficile la normale traspirazione della pelle. Ho notato questo durante la depilazione o sotto la doccia: se le ascelle non sono state pulite precedentemente, nel momento in cui passate il rasoio dopo aver applicato l’apposito gel per rasatura, sentirete che questo è come se incontrasse una vera e propria patina che rende insufficiente una sola passata per una depilazione totale (come faccio solitamente). Mentre il bagnoschiuma, sotto l’acqua, “slitta” finchè non viene rimosso il deodorante.

Però in quanto ad efficacia non ho davvero nulla da dire: viene riportata una durata di 48 ore che confermo. Si percepisce l’odore del deodorante, mai eventuale sudore, che permane finchè non ci si lava. La consistenza tende leggermente al pastoso e non macchia tutti i vestiti ma, per quella che è stata la mia esperienza, più che altro canotte e canottiere nere. Data la sua efficacia mi è, comunque, piaciuto.

AQUA, ALUMINUM CHLOROHYDRATE, GLYCERIN, HELIANTHUS ANNUUS SEED OIL, STEARETH-2, PARFUM, STEARETH-20, PEG 4, MARIS SAL, CITRIC ACID, POTASSIUM LACTATE, BENZYL ALCOHOL, BENZYL SALICYLATE, CITRAL, GERANIOL, HEXYL CINNAMAL, LIMONENE, LINALOOL.

Per cercare di limitare il problema dei sali d’alluminio (Aluminum Chlorohydrate) utilizzo il deodorante solo quando sono fuori casa e una volta rientrata mi lavo le ascelle in modo da rimuoverlo.

CONFEZIONE: 50 ml

PREZZO: 2.20 € circa

REPERIBILE: in tutti i supermercati


Salviettine struccanti detergenti con ≪ acqua micellare ≫ ∼ Speedy care

Finalmenteeee posso liberarmi di questo resto preistorico dal mio angolino dei “prodotti finiti” 😀

P_20151229_101953.jpg

Si tratta di salviette imbevute di acqua micellare atte a struccare e detergere delicatamente la pelle lasciandola pulita e tonificata. Possono essere utilizzate per rimuovere trucco e impurità da viso, labbra, occhi e contorno occhi, aiutando a mantenere il normale livello idrolipidico della pelle. La formula è arricchita di camomilla e vitamina E per rendere le salviette adatte anche alle pelli delicate.

Il formato è mini pocket e ciò lo rende adatto ad essere trasportato ovunque in borsa: in viaggio, in ufficio, in palestra etc… Le salviette sono davvero piccole e, secondo me, questo rende poco agevole una rimozione completa e pratica del make up. Non ho avuto difficoltà per lo struccaggio di un trucco completo ma le ho comunque usate una tantum; le ho maggiormente destinate per una pulizia veloce delle mani quando mi sono trovata fuori casa.

Sono gradevolmente profumate ma non eccessivamente imbevute. Non hanno provocato bruciore ai miei occhi sensibili ma è necessario strofinare per far venir via il trucco (contrariamente a quanto scritto sul retro del pacchetto). Un prodotto senza grandi pretese per il numero di salviette contenute (vengono vendute all’Auchan e solo in questo formato) e per il suo costo.

AQUA, SODIUM LACTATE, SODIUM PCA, MANNITOL, LECITHIN, SODIUM COCOYL GLUTAMATE, CHAMOMILLA RECUTITA FLOWER WATER, GLYCERIN, TOCOPHERYL ACETATE, DISODIUM COCO-GLUCOSIDE CITRATE, PEG-7 GLYCERYL COCOATE, POLYSORBATE 20, PHENOXYETHANOL, BENZYL ALCOHOL, POTASSIUM SORBATE, TOCOPHEROL, CITRIC ACID, PARFUM.

CONFEZIONE: 15 salviette

PREZZO: 0.60 €

REPERIBILI: supermercati Auchan e probabimente in parafarmacia

Nella speranza di avervi tenuto un pò di compagnia e di esservi stata utile con questa review, vi auguro un buon proseguimento di questa prima domenica del 2016 💋

Firma9

GOOGLE+: ALESSIA ILOVECAPELLIRICCI
BLOGLOVIN’: ALESSIA ❤ ILOVECAPELLIRICCI ❤ 
INSTAGRAM: ALESSIA_ILOVECAPELLIRICCI_BLOG

» Rimedi naturali contro gambe e piedi gonfi

Buon lunedì dolcezze ❤

Prosegue Agosto, e con esso il caldo, e non è raro ritrovarsi con gambe e piedi gonfi. Se il tema vi interessa, non perdetevi quest’articolo 🙂

Per risolvere il problema, l’obiettivo è la purificazione della linfa ed io vi riporto alcune piante e rimedi naturali che ci aiuteranno a smaltire il materiale acquoso, lipidico e acidificato che ristagna negli spazi intercellulari (la circolazione).

Azione chiave lo svolge il sistema linfatico, che ha il compito di drenare le scorie: nei dotti linfatici, infatti, scorre la linfa che arriva in ogni distretto corporeo e ha la funzione di ripulire l’organismo raccogliendo liquidi dalla periferia del corpo per poi portarli agli organi di depurazione.

Per risolvere problemi di gonfiore, ritenzione idrica, migliorando il circolo venoso, è necessario detossinare il circolo linfatico.

Come fare? Ecco cosa potete assumere (ovviamente, per avere più sicurezza, confrontatevi col parere del vostro medico) per un ciclo di almeno 10 giorni:

Potassio: è un minerale contenuto nel corpo per il 95% nei liquidi intracellulari. Tra le sue funzioni vi è quella di facilitare l’eliminazione di sodio, primo responsabile della ritenzione idrica. Se vi può interessare, esistono delle apposite fiale da assumere come cura (sempre previo parere di un medico!).

Centella asiaticaper rendere più elastici i capillari: questa piantina migliora la circolazione linfatica e rinforza le pareti venose, evitandone lo sfiancamento dovuto al caldo. E’ un buon rimedio in presenza di ritenzione idrica o cellulite di consistenza acquosa. COME FARE: la mattina, prima della colazione, bevete 50 gocce di tintura madre con un grande bicchiere d’acqua minerale.

Ippocastanoalleggerisce piedi e polpacci: è un forte antinfiammatorio e aumenta la resistenza dei capillari, rendendo le gambe più toniche e leggere. COME FARE: prima di pranzo, bevete un bicchiere d’acqua con 50 gocce di tintura madre.

Picnogenolofluidifica e depura i liquidi interni: altro non è che un pino marittimo che cresce nel golfo di Biscaglia, con grandi effetti antiossidanti, antiaggreganti, previene i trombi e “sigilla” le pareti vascolari, riducendo la stasi di liquidi. COME FARE: prima di cena bevete un bicchiere d’acqua con una compressa di picnogenolo (sempre previo parere di un medico!)

Avena e Rosa canina: la rosa canina è una ricca fonte naturale di vitamina C che sostiene il tono venoso e libera il circolo dai radicali liberi. COME FARE: a metà mattina e a metà pomeriggio, bevete per tutta la settimana una tisana, facendo bollire per 10 minuti in una tazza d’acqua un pizzico di semi d’avena (energetica), un pizzico di rosa canina (protegge la circolazione e migliora il drenaggio) e un pizzico di semi di fieno greco (rassodanti). Dolcificatela con un cucchiaino di miele di erba medica (diuretica) e sorseggiatela tiepida.

Rimedi in più:

  • La mattina, associate bagni e docciature riattivanti: preferibilmente la mattina appena sveglie, iniziate a passarvi il getto del doccino su piedi e gambe, alterando acqua calda e fredda per almeno 5 minuti. Asciugate le gambe e massaggiatele dal basso verso l’alto con un velo di olio di jojoba (rassodante e nutriente). L’alternanza della temperatura dell’acqua favorisce il corretto scorrimento dei liquidi interni.
  • La sera, fate un pediluvio drenante: in una bacinella ponete una manciata di sassolini levigati, aggiungete una manciata di sale grosso, un cucchiaino di olio di jojoba, acqua tiepida e 5 gocce di olio essenziale di zenzero, che migliora il drenaggio e la circolazione periferica. Effettuatelo di circa 10 minuti, massaggiando la pianta dei piedi sui sassolini. Al termine, sentirete le gambe più sgonfie e leggere, tonificando l’attività renale e il circolo.

Anche la dieta, ovviamente, gioca un ruolo fondamentale con la scelta dei cibi giusti, che devono essere ricchi di fibre, sali e vitamine fluidificanti: infatti, è importante scegliere quelli le cui proprietà permettono un alleggerimento degli arti inferiori, regolazione della sudorazione e una maggiore fluidità del sangue.

Magnesio: durante i mesi caldo, e non solo, bere sempre e lontano dei pasti. E’ possibile assumere la dose giusta di magnesio bevendo l’acqua minerale al magnesio, che migliora la tenuta dei vasi capillari.

Infuso di vite rossa: un valido sostituto del vino e delle bibite industriali, quest’infuso, bevuto freddo o ghiacciato, contrasta la formazione di edemi e varici. Per prepararlo è necessario mettere in infusione 4 cucchiai di foglie in 1 litro d’acqua, facendo bollire per 10 minuti e successivamente filtrando il tutto.

Sostanzialmente, assumete frutti rossi, viola e blu (uva, ciliegie, frutti di bosco, fragole, anguria) ricchi di pigmenti amici delle gambe, e combinate i vegetali gialli e arancioni, che apportano vitamine utili per l’elasticità dei tessuti.


Vi riporto, inoltre, tre combinazioni sgonfia-gambe di succhi di frutta e verdura ricchi di antiossidanti specifici per aumentare l’elasticità dei vasi. E’ consigliato assumerli 2-3 volte al giorno, preferibilmente a digiuno.

  1. Per combattere la ritenzione idrica: frullare 2 fette di ananas fresco (compreso il torsolo duro), con 1 pompelmo e una mela verde bio (con buccia e semi);
  2. Per combattere i capillari evidenti e le vene ingrossate: preparare un succo con 1 limone intero (sbucciato), 3 gambi di sedano con le foglie, 1 piccola barbabietola e 2 carote;
  3. Per combattere le gambe con zone calde e arrossate: frullare 1 tazzina di mirtilli, 1 grappolo d’uva nera o rossa (gli acini coi semi) e una manciata di foglie di vite.

Non dimenticate l’acai, una bacca ricca di proprietà antiossidanti che tonificano l’attività circolatoria e proteggono i vasi dall’azione indurente dello stress ossidativo. Potete assumerla sotto forma di:

– Polvere liofilizzata, aggiungendola ai frutti secchi o bevendone il succo puro, reperibile in erboristeria e nei negozi di cibi naturali (1-2 bicchierini al giorno)

– Polpa, reperibile sotto forma di “panetti” surgelati, che può essere frullata con il succo di 1 limone e 2 cucchiai di yogurt naturale per ottenere una gustosa granita che rinfresca, idrata e riattiva il microcircolo.

Se volete, potete frullare la granita, ottenendo una consistenza più cremosa, per applicarla sulle gambe calde e appesantite al rientro di una giornata in spiaggia: attenua il bruciore, edemi e venuzze.


Ultimissimo consiglio, applicabile in quei casi in cui il gonfiore delle gambe sia dovuto ad un’origine ormonale, è quello di effettuare spugnature col bicarbonato: su un guanto umido di cotone o crine, versare 1 cucchiaio di bicarbonato e 4 gocce di olio di arancio amaro, massaggiandolo sulla pelle partendo dalle caviglie e risalendo verso l’inguine. Terminate con una doccia tiepida e applicate sulle gambe un cucchiaio d’olio di mandorle dolci con 2 gocce d’olio di sandalo nutriente.

Questo massaggio purifica e leviga l’epidermide, migliorandone l’ossigenazione. L’effetto “effervescente” del bicarbonato a contatto con l’acqua riattiva il microcircolo e fa riassorbire il gonfiore.

Spero che questo lungo articolo possa tornare utile a tutte ma specialmente a chi soffre di questi tipi di problemi 😀 fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate, se vi interessa qualche soluzione in particolare e come combattete voi il problema delle gambe gonfie.

Grazie dell’attenzione e vi mando un grosso bacio 💋

Firma4