» Nozioni di base sul make-up #5: il FONDOTINTA! { Descrizione e tipologie }

Buongiorno donzelle ❤

Nuovo articolo della rubrica Nozioni di base sul make-up dedicato alla base vera e propria per un trucco ben riuscito che sia complesso o molto naturale: il fondotinta.

✥ COS’E’ E COME SCEGLIERE IL FONDOTINTA

Generalmente il fondotinta è un’emulsione più o meno pregiata di acqua in olio o di olio in acqua con l’aggiunta di pigmenti che ne determinano il potere coprente. I pigmenti sono inorganici dunque non verranno assorbiti dalla pelle, contrariamente all’emulsione. La percentuale più o meno alta dei pigmenti ed il tipo di emulsione determinano un fondotinta fluido, compatto, cremoso o colato e per questo è necessario sceglierlo correttamente in base al proprio tipo di pelle.

Fondotinta-coprente

La regola base da seguire per scegliere il giusto fondotinta è quella di scegliere la tonalità che più si avvicina al proprio incarnato. Sbagliatissimo acquistare un fondotinta di anche solo mezza tonalità più scura della pelle: si rischia di mettere in risalto le imperfezioni e di non riuscire a stenderlo in modo naturale. Non è nemmeno correttissimo sceglierlo di una tonalità più chiara rispetto al proprio colorito, ma in questo caso è possibile correggerlo con della cipria colorata: la gamma di colori della cipria è maggiore rispetto a quelle dei fondotinta ed è quindi più facile trovare una tonalità simile a quella della pelle.

Per verificare il colore giusto del fondotinta il consiglio è quello di provarne una piccola quantità sul polso, considerata la zona perfetta in cui la pelle maggiormente si avvicina al colore dell’incarnato del volto. Per essere certe della scelta provate diverse tonalità tra quelle che ritenete più adatte a voi, lasciando uno spazio di pelle tra una prova e l’altra: questo piccolo trucco vi permetterà di vedere meglio quale scartare. Se potete, verificate il colore alla luce del sole controllandone l’effetto: in questo modo avrete maggiori certezze grazie ad una valutazione precisa del colore.

Altro parametro importante per la scelta del fondotinta è la texture: fondotinta troppo coprenti rischiano di valorizzare i difetti che si vorrebbero nascondere, per non parlare dell’ottenimento del famoso effetto mascherone, quindi è sempre meglio prediligere un prodotto più leggero che dia al volto un effetto naturale. La leggerezza del fondotinta rende tale anche la pelle ed evita di sottolineare le piccole rughe.

In linea di massima esistono 4 grandi famiglie di colori:

  • I beige ∼ colori neutri, adatti alle pelli europee e per alcune pelli asiatiche.
  • I dorati ∼ indicati per le pelli mediterranee, quelle abituate all’esposizione al sole, e ad alcune pelli asiatiche.
  • I rosati ∼ adatti alle pelli molto chiare.
  • Gli aranciati  destinati alle pelli etniche, meticce e nere.

TIPOLOGIE DI FONDOTINTA E TIPOLOGIE DI PELLE

In base a quanto detto prima, per scegliere il fondotinta perfetto bisogna considerare due aspetti basilari: tipo di pelle e sottotono (di quest’ultimo ne parleremo successivamente).

Le principali tipologie di pelle sono le seguenti:

  • Normale ∼ quando la pelle presenta un aspetto liscio e disteso.
  • Secca ∼ quando la pelle è sottile e predisposta alle screpolature. La secchezza può essere causata dalla disidratazione e/o per la scarsa produzione di sebo dovuta ad eventuali alterazioni ormonali.
  • Grassa ∼ quando la pelle è caratterizzata da un aspetto lucido e oleoso dovuto all’eccessiva produzione di sebo.
  • Mista ∼ è la tipologia di pelle più comune: grassa nella “ zona T “ (fronte – naso – mento) e secca nel resto del viso.
  • Sensibile ∼ quando la pelle è molto delicata e predisposta ad arrossamenti.

Quanto ai tipi di fondotinta, in commercio se ne trovano numerosi e ciascuno con delle particolari caratteristiche:

∞ FONDOTINTA COMPATTO

fondo compatto

Si presenta in polvere pressata, spesso arricchita con sostanze che regolano la produzione di sebo ed è ideale per pelli miste e grasse. Il fondotinta compatto si usa con la spugnetta asciutta per una base leggera o leggermente inumidita per un effetto più coprente. Lo si può trovare:

  • Compatto in crema: idratante, molto coprente e adatto per una pelle tendente al secco. Questo tipo di fondotinta è consigliato per ottenere una base omogenea e setosa e data la sua consistenza cremosa è adatto in caso di evidenti discromie della pelle.
  • Compatto in polvere: ha un effetto mat e contiene delle micro-spugne che assorbono continuamente il sebo in eccesso; è ideale per pelli miste e grasse. Si usa con un maxi pennello a setole morbide oppure con l’apposita spugnetta. Essendo un prodotto in polvere, è sconsigliato in caso di pelli secche, screpolate o mature in quanto andrebbe ad assorbire ulteriormente il sebo, inaridendo ancor di più l’epidermide, e gli eccessi di prodotto andrebbero ad accumularsi nelle rughe, evidenziandole.

∞ FONDOTINTA FLUIDO

fondo liquido

Ha una texture molto leggera che consente un risultato naturale, la copertura può variare da bassa ad alta ed è il più comune tra i fondotinta in commercio in quanto, in base alla sua formulazione più o meno idratante, è adatto un pò a tutti i tipi di pelle: dalle sottili, sia secche che grasse, a quelle miste e normali. Solitamente si sceglie in base all’azione che ricerchiamo (antietà, idratante o opacizzante). Si applica con le mani, con una spugnetta in lattice oppure con l’apposito pennello da fondotinta in setole sintetiche.

In base alla sua formulazione può essere adatto ai vari tipi di pelle:

  • La formulazione mat dona un bellissimo effetto asciutto e setoso alla pelle, perciò è ideale in caso di pelle grassa. Il suo effetto opacizzante dura per ore, assicurando una sensazione di comfort a lunga durata.
  • La formulazione idratante ed antiage è indicata per una pelle secca e matura. Contiene ingredienti che rafforzano le difese della pelle e danno un maggiore comfort.

∞ FONDOTINTA IN MOUSSE

fondo mousse

Anche questo ha una consistenza molto leggera, si applica facilmente ed è consigliato soprattutto a chi ha una pelle grassa in quanto dona un aspetto opaco e asciutto. E’ importante, però, che quest’ultima non presenti pori dilatati, in quanto potrebbe metterli in evidenza.

∞ FONDOTINTA IN CREMA

Anche questa tipologia è tra le più diffuse ed è indicata per chi ha la pelle spessa che necessita di un prodotto più consistente del fluido. Ha un potere coprente abbastanza elevato ed è altresì indicato per le pelli secche e sensibili, rendendo la pelle vellutata.
Il fondotinta in crema lo si può trovare declinato in due tipologie, ciascuna rivolta ad un particolare tipo di pelle:

  • In barattolo: corposo, dall’azione antiage e adatto alle pelli secche.
  • In tubetto: dona un effetto mat ed ha una base idratante, ma non rende assolutamente lucida la pelle. Generalmente garantisce un’elevata copertura ed è indicato per le pelli grasse.

∞ FONDOTINTA COLATO

fondo colato

Il fondotinta colato è un fondotinta in crema che viene reso compatto grazie ad una speciale lavorazione. E’ consigliato per ottenere una base omogenea, setosa e coprente e si applica con la spugnetta apposita.

∞ FONDOTINTA IN STICK

fondo stick

E’ il preferito dai truccatori perchè ha un potere coprente molto alto. Si stende direttamente sul viso e si sfuma bene con un pennello largo e piatto. Va poi fissato con la cipria. Questo tipo di fondotinta è poco adatto a chi ha la pelle troppo grassa.

∞ FONDOTINTA ILLUMINANTE

Buona soluzione per chi spesso ha la pelle stanca, grigia e opaca: dona immediatamente luminosità al viso conferendo allo stesso tempo un effetto molto naturale. E’ adatto specialmente la sera, per un look glamour e senza imperfezioni.

∞ FONDOTINTA MINERALE

fondo minerale

Il fondotinta minerale è l’ultima scoperta. Contiene sostanze naturali che fanno bene alla pelle, come l’ossido di zinco, ed essendo composto esclusivamente da polveri finissime ha l’enorme vantaggio di non occludere i pori creando al contempo un effetto molto naturale. La copertura è leggera e il modo migliore per applicarlo è col pennello kabuki, a setole morbide e molto fitte che possono essere anche inumidite per una coprenza maggiore. Non è assolutamente indicato per pelli secche!

∞ FONDOTINTA SOLARE

fondo solare

Della serie “non si smette mai di imparare e sperimentare”, ecco il fondotinta ideato ed esclusivamente per la stagione estiva: essendo waterproof e formulato con il fattore di protezione solare può tranquillamente essere sfruttato persino in spiaggia. Dona un aspetto abbronzato molto naturale e come ogni tipo di fondotinta si può trovare in diverse tonalità, scegliendo sempre quella più consona all’incarnato abbronzato. Esiste sia in polvere che in cialda cremosa ed anche questo può essere usato con la spugnetta o con il pennello.
E’ un’alternativa allettante alla BB Cream ma, sinceramente parlando, non ho mai visto il motivo di andare in spiaggia truccate; col fondo in viso poi… sinceramente io vado per abbronzarmi e mi basta applicare la crema protettiva.
Vi lascio questa tabella riassuntiva dei principali abbinamenti:
Immagine
Bene ragazze, per oggi penso che vada bene così 🙂 approfondirò ulteriori aspetti relativi al fondotinta come articolo della rubrica il mese prossimo. Spero di esservi stata d’aiuto o di avervi chiarito eventuali dubbi. E voi quale tipologia di fondotinta preferite? Coincide col vostro tipo di pelle? 🙂
Un bacio e buon inizio settimana 💋
Firma11
Iscrivetevi al blog e seguitemi sui miei social:

Google+: Alessia_ILoveCapelliRicci

Bloglovin’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤ 

Instagram: alessia_ilovecapelliricci_blog

*Fonti dalle quali è stato tratto l’articolo*
http://www.benessere.com
http://www.alfemminile.com
http://www.bellasenzatempo.it
http://www.ilmiomakeup.it
http://www.naturalmentefarma.com

• Shampoo delicato SENSI CUOIO CAPELLUTO Physiogel •

Buongiorno bloggerzzz 💙

La recensione di oggi esce un pò dagli schemi, nel senso che ci tengo a recensirvi un prodotto, nel particolare uno shampoo, anzi… LO shampoo che mi ha ridotto il famoso problema di dermatite alla cute. Eccolo:

IMG_20150610_204102

Premetto immediatamente una cosa: non è uno shampoo mirato alla cura dei problemi del cuoio capelluto, come ad esempio dermatite nel mio caso, non è questa la sua funzione, è semplicemente uno shampoo molto delicato che è riuscito a soddisfare alla grande quello che cercavo io e la mia necessità: riuscire a pulire i capelli riducendomi, gradualmente, la sensazione di bruciore 🙂

Chi mi segue assiduamente e legge sempre i miei post, saprà che ho riscontrato problemi di dermatite alla cute, con bruciore, prurito e caduta dei capelli, che si ripropongono ogni qualvolta utilizzo prodotti troppo aggressivi dato il mio cuoio capelluto. Come una disperata mi sono recata in farmacia ed ho chiesto soccorso alla dottoressa 👏 che mi ha consigliato lo “Shampoo delicato SENSI CUOIO CAPELLUTO Physiogel adatto per tutti coloro che hanno il cuoio capelluto sensibile.

Sulla confezione si legge:

Lo Shampoo Delicato SENSI CUOIO CAPELLUTO è studiato per lavorare in modo delicato con i tuoi capelli e con il tuo cuoio capelluto. La formula contiene una combinazione di ingredienti tensioattivi e condizionanti, come il Pantenolo, adatti per i capelli secchi e cuoio capelluto sensibile.

PRINCIPALI VANTAGGI:

  • Detersione delicata dei capelli secchi e del cuoio capelluto sensibile.
  • Aiuta a ridonare volume e splendore ai capelli.

PH bilanciato

La composizione non è delle migliori, ma data la mia disperazione non ci ho minimamente pensato a vestire i panni della pignola o della pretenziosa U.U ve la riporto ugualmente:

Aqua, Polysorbate 20, Disodium Cocoamphodiacetate, Sodium Cocoamphoacetate, PEG-120 Methyl Glucose Dioleate, Sodium Chloride, Panthenol, Sodium Laureth Sulfate, Methyl Gluceth-20, Citric Acid, Lauryl Methyl Gluceth-10 Hydroxypropyldimonium Chloride, Tocopherol.

Chiudiamo un occhio per la presenza di PEG e di varie sostanze sintetiche… NECESSITA’ DI SOPRAVVIVENZA XD comunque non sono presenti conservanti, profumi o coloranti.

Che dirvi: è un ottimo shampoo per l’azione che svolge. Come colore è giallognolo trasparente e presenta una consistenza molto densa: è necessario diluirlo con l’acqua per poterlo applicare e distribuire bene su tutta la cute e, vi dirò, nonostante lo diluiate non diventa mai totalmente “acquoso”, mantiene sempre la sua corposità. Personalmente faccio sempre due passate, ma questo è un fattore soggettivo. Lava abbastanza bene e fa la schiuma giusta. Consiglio l’uso necessario del balsamo dopo, dato che tende ad ingarbugliare i capelli.

Nota un pò dolente: il profumo. Non so dirvi a cosa somigli ma, per intenderci, non è sicuramente la profumazione che ci piace sentire mentre laviamo i capelli o che ci piacerebbe far percepire quando facciamo “svolazzare” la nostra chioma qua e là XD Una volta terminato il lavaggio, comunque, l’odore svanisce, quindi non è nemmeno duraturo.

Io ho acquistato questo prodotto dietro suggerimento della farmacista, ma penso che ci siano altri shampoo delicati che abbiano una profumazione migliore. Ma non ho nulla da dire riguardo alla durata della pulizia dei capelli: questo shampoo li pulisce bene e li lascia tali e morbidi anche a distanza di giorni 😉 e ve lo assicuro dato che, per il caldo, si suda parecchio, cute compresa.

E’ un prodotto consigliato per tutta la famiglia: neonati, bambini e adulti.

La confezione è di 250 ml e l’ho acquistata, scontata, al prezzo di 7,90 €

Per quella che è stata la mia esperienza con questo shampoo, in base al mio problema, sento di potervelo consigliare come prodotto anche perchè, avendo una formulazione delicata, è possibile utilizzarlo anche per lavaggi frequenti.

Spero che questa recensione possa tornarvi utile 🙂 un bacio e un abbraccio amigosss 💋

Firma2