• Cleasing Face Brush – Spazzola per la pulizia del viso ║ Kiko Cosmetics •

Bentrovate care lettrici!

Torniamo a parlare di skincare, nello specifico di strumenti per la pulizia del viso. La prima – nonchè ultima – volta che vi ho parlato di un prodotto del genere è stata in occasione della Konjac Sponge (neutra), anch’essa a marchio Kiko, rivelatasi una delusione personale rispetto al resto del mondo che, al contrario, la adora e la venera. Vi lascio il link della recensione qui.

Altro strumento, ancora più diffuso, è la famigerata spazzola per il viso: la regina di quelle elettroniche è indubbiamente il Clarisonic, bella, efficace ma alquanto costosa. Per fortuna non è unica ed esclusiva dal momento che in commercio se ne trovano di più economiche e dall’analoga efficacia.

Per chi è poverella ma così poverella la cui assenza di dinero non ha limiti – tipo ehm io -, potrebbe accontentarsi delle spazzoline per il viso manuali, senza sottovalutarne l’importanza e l’efficacia. Qualcuna me l’aveva sconsigliata ma, trovando altrettanti pareri positivi sul web, mi sono orientata verso il Cleasing Face Brush di Kiko.

p_20160509_162854

DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE

Si tratta di una spazzola dalla forma semi-curva con impugnatura di plastica, dotata di morbide setole sintetiche disposte in maniera circolare, atte a garantire una pulizia ed una detersione del viso totale e profonda. Le setole sintetiche flessibili sono associate a speciali cuscinetti in silicone, posti nella parte interna della spazzola, in modo da eliminare le impurità e massaggiare la pelle, stimolando il microcircolo ed il suo naturale rinnovamento.

collage33

E’ dotata di una sorta di coperchio che funge da comoda base dello strumento, il che rende possibile riporre la spazzola in qualsiasi angolo del bagno ed in perfetto equilibrio.

L’UTILIZZO

Seppur Kiko mi abbia fortemente deluso con la sua Konjac Sponge, ho voluto dargli una seconda chance con il Cleasing Face Brush: il mio primo strumento di pulizia “profonda” del viso. Per cui perdonate la mia inesperienza in questo campo e la mia impossibilità di fare paragoni con altri prodotti.

Kiko reputa l’uso della spazzola adatto sia a detergenti schiumogeni che a detergenti cremosi; il mio attuale detergente è quello schiumogeno di Omia Laboratoires all’Aloe Vera (ve ne parlerò più in là).

collage32

Ecco come procedo io: sciacquo il viso con l’acqua e lo tampono con l’asciugamano, in modo da mantenerlo umido, applico un po’ di detergente sulla pelle e lo inizio a massaggiare per distribuirlo in tutti i punti del viso e per creare una leggera schiumetta. Dopo di ciò, bagno la spazzola – perchè preferisco le setole bagnate piuttosto che asciutte – e inizio a massaggiare e pulire il viso con movimenti circolari un po’ ovunque: fronte, naso, mento, zigomi e guance. Dopo essermi dedicata per qualche minuto alla detersione, elimino tutto con una spugnetta bagnata e risciacquo nuovamente la faccia. Al termine dell’utilizzo, ripulisco le setole sotto l’acqua corrente e lascio asciugare la spazzola riponendola nel supporto.

All’inizio la pelle ha reagito in maniera del tutto prevedibile, ossia col classico sfogo dei brufoletti e delle imperfezioni. Passata questa fase, non ho più avuto problemi di questo tipo: le setoline sono molto morbide e non danno alcun fastidio, assicurano un massaggio non troppo invasivo, garantendo una buona pulizia del viso, eliminando impurità e compagnia bella.

p_20160509_163218

Devo dire di notare la differenza rispetto a quando ricorro soltanto al detergente: la pelle la si percepisce e la si sente pulita in maniera più “precisa” e profonda. Soltanto recentemente, complice il fatto che uso la spazzola ormai da mesi e mesi e, quindi, si avvicina al logoramento, mi sembra di vedere le setole un po’ più “assottigliate” e sciupate; difatti, percepisco un leggero pizzicòre durante l’utilizzo… Un vero e proprio fastidio che mi fa sorgere il dubbio di dover rinnovare la spazzolina (AAA → alla ricerca di una spazzola simile ed economica: si accettano suggerimenti).

In conclusione, a me questa spazzola è piaciuta e la considero uno strumento semplice ma efficace per una buona pulizia del viso: economica, pratica e senza troppe pretese. Ha un prezzo abbordabilissimo – 5.90 € – ed è reperibile in tutti i punti vendita Kiko.

p_20160510_100432

Ragazze mie, spero che questa recensione possa tornarvi utile e suggeritemi un sostituto analogo per il momento in cui dovrò irrimediabilmente sostituire la spazzola attuale.

Vi mando un bacione e spero di pubblicare un nuovo articolo il prima possibile. Buona giornata!

***
Iscrivetevi al blog e seguitemi sui miei social:

Google+: Alessia_ILoveCapelliRicci

Bloglovin’: Alessia ❤ I love capelli ricci ❤

Instagram: alessia_ilovecapelliricci_blog

Facebook: I love capelli ricci & personal care Blog

***

• La mia esperienza con: Tangle Teezer! •

Bentornati sul mio blog bellezze 💛

Ne avete parlato un pò tutte, l’avete presentata in lungo e in largo, l’avete elogiata ed amata e mi avete abbondantemente incuriosita su un prodotto divenuto, a detta della maggior parte delle ragazze del mondo, fondamentale per la propria haircare routine… così tanto da spingere a strapparsi i capelli! Anzi no, altrimenti non avreste avuto più nulla da pettinare e non l’avreste potuta utilizzare.

Embè, non posso che riferirmi a lei: la Tanglee Teezer!

P_20151005_162709

E poi arrivo io e crack! Che vado controcorrente e faccio la sconsagioco, come si suol dire dalle mie parti. Procediamo con ordine.

Prima di decidermi e procedere all’acquisto, ho cercato questa spazzolina in numerosi siti online comparando il prezzo della stessa e quello delle spese di spedizione.

La spesa minore l’avrei sostenuta acquistandola su Lookfantastic.com: è un e-commerce britannico che vende numerosi prodotti appartenenti a categorie diverse, come per la casa, capelli, trucco, viso, corpo, unghie, profumi, trattamenti dermatologici e prodotti per uomo. Le spese di spedizione per l’Italia sono gratuite e la consegna è prevista da 5 a 10 giorni lavorativi.

Ho trovato la Tanglee Teezer (il modello e con i colori che ho preso io) al prezzo di 14.84 €. Zac! Acquistata 😀 l’ho potuta pagare con PayPal, come faccio sempre, aggiungendo un minuscolo supplemento dell’1%, modificando il prezzo finale a 14.99 € (pffff). Ho ricevuto il pacco in 9 giorni, quindi è perfettamente rientrato nei tempi di consegna previsti.

Il modello che ho scelto io è proprio quello base e classico: il The Original, bianco e rosa che fa tanto BigBabol alla fragola 😛

P_20151005_162936

E’ piccola (rientra facilmente sul palmo della mano), leggerissima, ha una forma leggermente ondulata ed è provvista di piccoli dentini morbidi.

P_20151005_162847

P_20151005_162902

Mi sono convinta ad acquistarla dopo aver letto le numerose recensioni positive da parte di molte ragazze che si ritenevano stra-soddisfatte dell’acquisto, definendolo ≪ la rivoluzione del modo di pettinarsi i capelli ≫ sia per le lisce che per le ricce (e soprattutto per quest’ultime). Va da sè che è come tirare l’osso al cane, visto che per sciogliere i nodi dei capelli ricci spesso ci vorrebbero le bombe a mano.

Ed ecco che entro in gioco io dicendo: bah, ho speso soldi per una spazzola come tante. Odiatemi pure, ma non ho notato tutta sta gran differenza con la spazzola che usavo abitualmente: penso che la dimensione renda abbastanza antipatica l’impugnatura. Non avendo un manico, e usandola soprattutto sotto l’acqua, mentre districo i nodi col balsamo tende a scivolare via.

Inoltre, mi sembra d’aver letto sul sito ufficiale che questo prodotto, così pensato, si sarebbe rivelato meno aggressivo sui capelli riducendo, come conseguenza al pettinare, la caduta degli stessi: altro bah, i capelli cadono in maniera normale.

L’unica cosa positiva è che, avendo i dentini piccoli e molto morbidi, effettivamente non si sentono sulla cute al momento del districamento… ed è proprio qui che, secondo me, si crea una sorta di palliativo: essendo i dentini così pensati e non sentendoli durante l’utilizzo, si ha l’impressione che la spazzola sia meno aggressiva e che faccia cadere meno capelli, dato che non penetra a fondo come le altre. Questo potrebbe essere una cosa giustamente positiva, ma anche per quanto riguarda il districamento si comporta normalmente, anzi… molte volte ho difficoltà a sciogliere i nodi più ostinati perchè i dentini non ci arrivano 😦

Che dire… forse ero io ad avere delle aspettative elevate perchè pensavo di avere trovato la spazzola dei sogni, quella che non si sente, che districa immediatamente e che non fa cadere manco un capello. Invece no, senza infamia e senza lode. Probabilmente avrei dovuto provare il modello più grande, la spazzola dalla classica forma (rettangolare e larga) col manico.

E adesso tocca a voi: voglio sapere se l’avete acquistata, anche voi spinte dalle recensioni o dalla novità, e come vi ci trovate. Qualcuna la pensa come me? Suggerimenti?

Auguro un buon fine settimana a tutti 💛💋 fate i bravi!

Firma7